Mutui al cento per cento prima casa

  • 1 Confronta 38 banche partner
  • 2 Scegli il mutuo migliore per te
  • 3 Ricevi la fattibilità in 24 ore

I nostri partner

  • Mutui al cento per cento prima casa BPER
  • Mutui al cento per cento prima casa Banco Desio
  • Mutui al cento per cento prima casa Credem Banca
  • Mutui al cento per cento prima casa CheBanca!
  • Mutui al cento per cento prima casa ING
  • Mutui al cento per cento prima casa Intesa Sanpaolo
  • Mutui al cento per cento prima casa Webank
  • Mutui al cento per cento prima casa BNL
  • Mutui al cento per cento prima casa Banco BPM
  • Mutui al cento per cento prima casa Deutsche Bank
  • Mutui al cento per cento prima casa Cariparma
  • Mutui al cento per cento prima casa Avvera
  • Mutui al cento per cento prima casa Banca Popolare Pugliese
  • Mutui al cento per cento prima casa Banca Carige

Cosa è il mutuo 100 per cento prima casa

mutui casa al 100 per cento sono finanziamenti particolari che, come dice il nome, finanziano l'importo del mutuo per il valore totale dell'immobile.

Ciò che differenzia questi mutui dal tradizionale mutuo concesso dalle principali banche ed istituti di credito, sta proprio nella percentuale coperta dal finanziamento che di solito è uguale o inferiore all'80% rispetto al valore stimato dell'immobile. Non ci sarà bisogno, quindi, di disporre di una liquidità extra al momento dell’acquisto della casa, anche se saranno necessarie ulteriori garanzie da presentare alla banca. Come mai?

Rispetto ad un mutuo classico, il mutuo 100 per cento richiede maggiori garanzie da parte del richiedente nei confronti della banca o istituto finanziario che dovrà concederlo, perché il tasso di interesse aumenta e di conseguenza il rischio di insolvenza è maggiore.

Confronta i mutui 100 per cento prima casa

Con Mutui.it puoi confrontare le migliori offerte per mutui 100 per cento prima casa, confrontando i tassi di interesse delle migliori banche e finanziarie scegliendo quello più conveniente per le tue esigenze. Fai subito un preventivo!

Mutui.it mette a disposizione dei giovani mutuatari under 36 un servizio di intermediazione completamente gratuito. In attesa di firmare il compromesso di acquisto ed attendere la normale perizia dell'abitazione da parte della banca, si potrà procedere alla compilazione di un form online sfruttando l'aiuto di un consulente che ti contatterà entro 24h, con la finalità di richiedere la verifica di fattibilità del mutuo selezionato e la possibilità concreta di acquistare l'immobile sul mercato.

Le migliori offerte di mutui 100 per cento a confronto

BANCA TAN TAEG RATA MENSILE
BNL 1,35% 1,67% 237,84€
CREDEM 1,37% 1,93% 238,30€
BPER Banca 1,37% 1,73% 238,30€

Simulazione di richiesta mutuo effettuata ad Aprile 2022. Importo richiesto di 50.000 euro per una durata di 20 anni per una persona di 40 anni residente in provincia di Milano: si consiglia di verificare sempre i tassi e i costi aggiornati effettuando una simulazione e indicando i corretti dati.

Requisiti per richiedere il mutuo 100 per cento

In realtà è bene precisare che le banche finanziano un importo che oscilla fra il 50% e l'80% del valore immobiliare, sottolineando che lo stesso valore non prende a riferimento il prezzo d'acquisto, bensì la perizia effettuata da un esperto. Ragion per cui se una casa costa 100 mila e il perito la valuta 80 mila, sarà su quest'ultima soglia che la banca concederà massimo l'80% del capitale a mutuo, e il debitore dovrà finanziare il restante 20%, per esempio, con una fideiussione. Questo perché le normative che regolano l'erogazione dei mutui fondiari hanno impostato il limite massimo all'80% del valore dell'immobile.

I requisiti per ottenere un muto 100 per cento richiedono quindi prima di tutto l'apertura di una polizza fideiussoria per garantire il pagamento del restante 20% rispetto al mutuo finanziato all'80%. Inoltre, si richiede di:

  • avere stabilità economica con entrate costanti e sicure, meglio se con un contratto di lavoro a tempo indeterminato;
  • dimostrare che non si supererà il 30% della stipendio pagando mensilmente la rata del mutuo;
  • non essere iscritti alle liste dei cattivi pagatori, o segnalati al CRIF;
  • poter contare sulla presenza di un terzo garante (un parente stretto o un genitore) che garantisca alla banca il rimborso del finanziamento in caso di insolvenza da parte dell’intestatario del mutuo;
  • non utilizzare il mutuo per l'acquisto di immobili facenti parte delle categorie di lusso.

Nella maggior parte dei casi la presenza di un contratto a tempo indeterminato e di un doppio reddito familiare o di un garante facilitano l'erogazione del mutuo e la concessione dello stesso sarà garantita.

Come ottenere un mutuo 100 per cento

Sempre più spesso molte banche e finanziarie propongono questa tipologia di finanziamento a clienti giovani, di norma under 40, che possono utilizzare il finanziamento come mutuo prima casa. Vengono proposti appositamente mutui per giovani con agevolazioni e incentivi per l'acquisto o ristrutturazione di una prima casa.

Ottenere un mutuo 100% è più facile di quello che si possa pensare, anche grazie alle agevolazioni del Decreto Sostegni Bis che estende la garanzia offerta dal Fondo Consap dal 50% all’80% della quota capitale per i mutui superiori all’80%.

Nel caso in cui ti sia un lavoratore precario o senza busta paga, potrai comunque ottenere un mutuo 100 per l'acquisto della prima casa.

Ecco le caratteristiche da soddisfare:

  • poter contare su una persona che faccia da garante del mutuo;
  • accedere al Fondo di Garanzia Prima Casa Consap.

Nel primo caso sarà il parente a sottoscrivere la polizza fideiussoria a garanzia del mutuo, e si dovrà anche procedere all'iscrizione dell'ipoteca sull'immobile acquistato. 

Nel secondo caso di mutuo Consap 100 per cento sarà direttamente lo Stato a fornire la garanzia aggiuntiva. Questo fondo è un grosso vantaggio da sfruttare per acquistare la prima abitazione, è attivo ogni anno fino ad esaurimento delle risorse ed è dedicato alle seguenti categorie di beneficiari:

  • lavoratori autonomi o con contratto a chiamata (tempo determinato, contratto atipico);
  • nuclei famigliari composti da un solo genitore con almeno un figlio minore a carico;
  • coppie in cui uno dei due conviventi ha un età uguale o inferiore ai 35 anni;
  • affittuari di case popolari.

Inoltre, chi ha meno di 36 anni ed un ISEE inferiore ai 40.000 euro, può ottenere un finanziamento agevolato detto mutuo under 36, accedendo di fatto al Fondo di Garanzia prima casa Consap.

In generale, moltissime soluzioni di mutuo 100 per cento prevedono un'ampia durata a garanzia della sostenibilità della rata e la possibilità di una gestione flessibile, senza rinunciare a uno spread che rimane nella media.

L'iter per la richiesta di mutui al 100 per cento

L'iter per fare richiesta del mutuo al 100 per cento è un po’ differente rispetto a quello di un normale mutuo all’80%. Potrebbe essere utile affidarsi ad un consulente del credito per avere supporto nella compilazione delle domande, fornendo correttamente alla banca tutte le garanzie integrative necessarie.

Dopo aver individuato l'offerta di mutuo e sottoscritto il contratto, si procede alla compravendita della casa, fissando un giorno per l'atto di mutuo in presenza del notaio. A questo punto il denaro richiesto verrà trasferito al mutuatario, dando il via al piano di ammortamento. A seconda degli accordi che saranno stati stipulati con la banca creditrice, il rimborso del finanziamento potrà avvenire applicando un tasso di interesse fisso, variabile o mistoper un periodo di tempo compreso tra 10 e 40 anni.

E' opportuno sottolineare, infine, che anche rispettando tutte le caratteristiche menzionate e le garanzie accessorie, a decisione finale di concedere o meno il mutuo al 100 per cento resta a discrezione della banca.

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Altri prodotti

Tassi d'interesse

  • Tasso fisso La rata del mutuo rimane costante per tutta la durata del finanziamento.
  • Tasso variabile Il tasso varia in base alle oscillazioni degli indici di riferimento Euribor o BCE.
  • Tasso misto Consente di cambiare il tasso, passando dal variabile al fisso (e viceversa).
  • Rata costante Il tasso è variabile ma la rata è costante e cambia solo la durata del mutuo.
  • Tasso variabile con CAP La rata del mutuo varia ma non può mai superare una soglia massima prestabilita.
Visualizza tutti i tassi