Mutuo tasso variabile con CAP

Perché scegliere un mutuo a tasso variabile con CAP

Per mutuo tasso variabile con CAP si intende un mutuo il cui tasso d’interesse varia in base all’andamento del parametro di riferimento (l’Euribor) ma non può superare una soglia prefissata (il CAP), che determina l’importo massimo delle rate. In sostanza, si tratta di un compromesso tra la formula a tasso fisso e la formula a tasso variabile, poiché il mutuatario può sperare in un ribasso dei tassi di mercato per godere dei benefici della variabilità e, al contempo, si tutela dalle eccessive oscillazioni al rialzo con la presenza del tetto massimo.

Ovviamente questa protezione per il cliente corrisponde ad un rischio per la banca, che a sua volta cerca di tutelarsi contro l’eventuale mancato guadagno fissando un tasso di base leggermente più alto del normale. Peraltro, ad ulteriore garanzia di tutela economica per la banca, insieme al CAP viene spesso stabilito il FLOOR, ovvero la soglia minima al di sotto della quale il tasso non può scendere.

Per scoprire le offerte di mutui tasso variabile con CAP delle banche italiane e confrontare gratuitamente e rapidamente tassi di interesse e importi rateali, puoi utilizzare il comparatore di Mutui.it.

Calcola preventivo mutuo >>


Vantaggi del mutuo tasso variabile con CAP

•  Si conosce sin dall’inizio l’importo massimo che può raggiungere la rata da versare.
•  Si hanno al contempo i benefici del tasso variabile e la sicurezza garantita dal tetto massimo, che diminuisce i rischi legati all’eccessivo rialzo dei tassi di mercato.

Svantaggi del mutuo tasso variabile con CAP

•  La copertura assicurativa garantita dal CAP si traduce in un tasso di base leggermente più alto del normale, poiché lo Spread è maggiore.

Per chi è indicato?

Il mutuo tasso variabile con CAP è consigliato alle persone che cercano una via di mezzo tra la stabilità del tasso fisso e i possibili vantaggi economici del tasso variabile. Chi sceglie un mutuo di questo tipo può sfruttare a suo beneficio le oscillazioni al ribasso dei tassi di mercato (che si traducono in rate minori), accollandosi al contempo un rischio limitato grazie alla presenza di una soglia massima prestabilita. Il mutuatario deve però tenere in considerazione due fattori: il tasso di base sul quale è calcolata la rata è leggermente più alto del normale e il FLOOR (se presente) pone un limite minimo al di sotto del quale la rata non può scendere, annullando quindi i benefici di una diminuzione eccessiva dei tassi di riferimento.

Il mutuo variabile con CAP è dunque indicato per chi ha una propensione al rischio limitata e desidera una garanzia aggiuntiva sul rimborso del finanziamento, senza perdere però tutti i vantaggi tipici del tasso variabile.

Ricorda: con Mutui.it puoi calcolare i mutui variabili con CAP offerti dalle banche italiane e richiedere un preventivo gratuito. Calcola preventivo mutuo >>

INDICE EURIBOR

EURIBOR Attuale

  • 1 mese -0,37%
  • 3 mesi -0,33%
  • 6 mesi -0,25%
  • Media 1 mese -0,37%
  • Media 3 mesi -0,33%
  • Media 6 mesi -0,25%

BCE Attuale

  • BCE 0,00%

Andamento indice EURIBOR

Preventivo prodotti a con CAP

Fai un preventivo per il tuo mutuo tasso variabile con CAP utilizzando il nostro comparatore.
Bastano 2 minuti!

Altri tassi d'interesse

  • Mutuo tasso fissoL'interesse da corrispondere alla banca è uguale per tutta la durata del mutuo.
  • Mutuo tasso variabileLa rata da pagare segue le oscillazioni di alcuni indici di riferimento.
  • Mutuo tasso mistoE' possibile cambiare il tasso tra variabile e fisso a cadenze prefissate.
  • Mutuo rata costanteLa rata è costante, ma la durata del mutuo varia in base all'andamento dei tassi di interesse.