Il mutuo in pausa con Ubi Banca

30 giugno 2014

Sospendere o alleggerire le rate in modo flessibile

Avere la possibilità, in periodi particolarmente gravosi, di mettere in pausa o alleggerire le rate del proprio mutuo non è più una prospettiva così irrealizzabile grazie all’opportunità offerta da Ubi Banca.

Si tratta di una soluzione pensata in maniera specifica per tutti coloro che intendono acquistare, costruire o ristrutturare la prima casa scegliendo così una soluzione più adeguata alle proprie esigenze. In particolare, il mutuario potrà scegliere tra due tipologie di prodotti: Mutuo Flessibile a Tasso Fisso, per coloro che cercano la tranquillità e la serenità di una rata stabile nel tempo a prescindere dall’andamento dei mercati, oppure Mutuo Tasso Flessibile Sempre Light, se si predilige un’opzione che consenta di contenere l’importo delle rate avvalendosi di durate più lunghe e uno spread che decresce nell’arco del tempo.

Una volta individuata la tipologia di mutuo più adatta si potrà dare il via in tutta serenità alla realizzazione dei propri progetti. Inoltre può accadere per svariati motivi di non avere le possibilità economiche per destinare parte dei propri risparmi in un mutuo, almeno per un periodo di tempo. Come accennato, in caso di necessità Ubi Banca è vicina in maniera concreta ai suoi clienti, offrendo la possibilità di sospendere le rate del proprio mutuo fino a 18 mesi. La sospensione si potrà richiedere per un massimo di due volte nel corso della durata del mutuo, a distanza di almeno tre anni tra le due.  

In alternativa si può anche optare per un alleggerimento dell’importo (per una sola volta) allungando la durata del mutuo in alcuni particolari casi come, ad esempio, la nascita o l’adozione di un figlio, la perdita del lavoro oppure nei casi di decesso o invalidità dell’intestatario del finanziamento. 

Commenti

  • Buongiorno! Volevo sapere se è possibile la sospensione del mutuo in caso di separazione legale dei coniugi e grave situazione economica dimostrabile. Grazie
    scritto da Maria Rosaria Esposito il 14/05/2019 - 06:57:49
  • Gentile Maria Rosaria, il Fondo di solidarietà per i mutui prima casa consente la sospensione delle rate fino a un massimo di 18 mesi. La moratoria può essere richiesta solo se si possiedono i requisiti previsti dalla legge, quali per esempio la titolarità di un mutuo non superiore a 250 mila euro, in ammortamento da almeno un anno, e un Isee familiare non superiore a 30 mila euro. Per quanto riguarda la “grave situazione economica dimostrabile” da lei accennata, bisogna operare alcune precisazioni. I casi in cui può essere richiesta la sospensione al Fondo riguardano infatti le ipotesi di perdita del posto di lavoro, morte o riconoscimento di handicap/invalidità civile non inferiore all’80% per uno dei mutuatari. In alternativa, l’istituto di credito ha sempre la facoltà di rivedere le condizioni praticate sul mutuo, d’intesa con il cliente. Le consiglio pertanto di rivolgersi alla filiale della banca che ha erogato il mutuo, per i necessari approfondimenti relativi alla sua situazione.
    scritto da Valerio Stroppa il 17/05/2019 - 02:28:42
  • Salve. Volevo sapere se, a fronte di una pratica di sospensione accettata, è legittimo che la banca mi dica che procederanno con la stessa solo se apriamo un conto corrente presso di loro. (pago il mutuo in quella banca da undici anni senza problemi, ma ho il conto presso altro istituto bancario) Grazie
    scritto da Elisa il 01/08/2019 - 11:11:13
  • Cara Elisa, i requisiti per richiedere la sospensione non prevedono condizioni come avere il conto corrente presso l’istituto bancario che ha concesso il mutuo. Spesso molti clienti aprono il conto corrente presso la filiale che ha concesso il mutuo per propria comodità. La concessione della sospensione non dovrebbe quindi dipendere da fattori come la presenza di un conto corrente presso la banca forse la richiesta è dettata da una maggiore sicurezza da parte della banca e facilità di gestione della sospensione. Se la banca dovesse mettere per iscritto questa condizione potrebbe essere esaminata da un punto di vista di liceità da figure come ombudsman bancario.
    scritto da Cristina Bartelli il 13/08/2019 - 09:29:29

Scrivi un commento

Preventivo mutui

Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Francesca Lauritano Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d’Impresa.

Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.