Mondo mutui

14 novembre 2012

News - Aiuti per giovani e mutui

Patto salva mutui, la Lombardia per i giovani

Patto salva mutui, la Lombardia per i giovani

Patto salva mutui, in due versioni e misure ad hoc per sostenere giovani coppie aiutandole ad acquistare la prima casa. Sono le iniziative messe in campo dalla Regione Lombardia per aiutare chi si trova in difficoltà economica e non riesce ad acquistare casa o a pagare l’affitto di un alloggio. Dato il difficile momento economico, che acuisce i problemi delle famiglie soprattutto i tema di acquisto dell'abitazione, la risposta che la Regione Lombardia fornisce si articola in due accordi sottoscritti con Banca Intesa e con UniCredit.

Con la prima esiste la possibilità di sospendere o addirittura di rimodulare il mutuo senza per questo dover lasciare il proprio alloggio mentre l'accordo con Unicredit consente di vendere la propria abitazione a UniCredit Credit Management Immobiliare, da parte di chi sia in momentanea difficoltà e abbia stipulato un mutuo con società del gruppo. In questo caso, la persona potrà, coi proventi della vendita, saldare il debito residuo e, contemporaneamente, stipulare un nuovo contratto di locazione con canone sostenibile: successivamente, una volta che siano state superate le difficoltà economiche, potrà anche riacquistare l'alloggio.

L'altro tema trattato dalla Regione Lombardia è quello delicato alle giovani coppie. Per loro, è stato preparato un sostegno tramite un'intesa con l'Abi: l'accordo prevede l'abbattimento del 2% per i primi cinque anni (quelli giudicati maggiormente critici) del tasso d'interesse del mutuo. Possono beneficiare dell'agevolazione le coppie che si sono sposate o intendano farlo nel periodo che intercorre tra il primo giugno 2012 e il 31 maggio 2013, acquistando la prima casa (con un prezzo massimo di 280 mila euro) mediante la stipula di un mutuo con una banca che sia convenzionata con Finlombarda e che abbia durata non inferiore ai 20 anni. Secondo i dati divulgati dalla Regione, la crisi continua ha colpito in modo particolare il mondo abitativo, soprattutto per chi è giovane o per chi abbia un contratto di lavoro precario: la Lombardia, dicono dalla Regione, ha visto aumentare la domanda di case in affitto ma sono aumentati anche gli sfratti, passati da 4.666 nel 2005 a 12.511 nel 2010.

    Scrivi un commento

    Il profilo dell'autore

    Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

    All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!