Ville e villette oggetto del desiderio degli italiani

Predilette soprattutto dai 35-44enni

Predilette soprattutto dai 35-44enni

Pubblicato il 4 maggio 2022

Sono sempre di più, in Italia, quelli che scelgono soluzioni di acquisto indipendenti e semindipendenti. A dare la spinta al segmento ci ha pensato l’emergenza sanitaria e il lockdown che hanno fatto crescere il desiderio di vivere in case più grandi, prediligendo appartamenti con spazi esterni come terrazzi, balconi e giardini.

Ulteriore spinta arriva dai mutui pima casa che si mostrano ancora convenienti, complici i tassi d’interesse ancora ai minimi storici.

Ville e villette gettonate dagli adulti

Secondo l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa sono soprattutto quelli che hanno tra 35 e 44 anni a optare per ville e villette, seguiti da coloro che hanno tra 55 e 64 anni. Un’età avanzata, giustificata dal fatto che comprare una villa richiede un certo impegno economico, visto che parliamo di soluzioni tra le più costose.

A essere più attivi sul fronte delle compravendite di appartamenti, invece, secondo Tecnocasa sono coloro che hanno tra 18 e 34 anni: dietro, ci sono gli acquirenti tra 35 e 44 anni e quelli tra 45 e 54 anni mentre è bassa la percentuale di acquirenti over 65.

Italiani appassionati di ville e villette

Secondo Tecnocasa, il tasso di acquisto di soluzioni indipendenti e semindipendenti è passato dal 19,1% del 2019 al 22% del 2021. L’anno scorso, il 78% delle compravendite ha avuto come protagonista gli appartamenti, mentre il 22% ha riguardato ville singole o semindipendenti, case indipendenti o semindipendenti e rustici.

Dall’indagine emerge che gli appartamenti mantengono un tasso di acquisto per investimento più alto rispetto a soluzioni indipendenti e semindipendenti. In sostanza, dice Tecnocasa, si compra casa per fare un investimento nel 17,6% dei casi: nel caso delle ville il business è appetito dall’11,5% degli acquirenti.

D’altra parte, sottolineano gli esperti, le ville presentano una percentuale più alta di acquisti come abitazione principale: il 79,6% degli acquirenti, infatti, le compra a questo scopo mentre solo l’8,9% le compra come casa vacanza.

Gli appartamenti piacciono ai single

Sempre secondo Tecnocasa, le compravendite di appartamenti vengono chiuse soprattutto da chi vive da solo mentre comprano ville e case le famiglie numerose. Chi compra un appartamento, inoltre, lo fa con un mutuo, soprattutto (51%) con un mutuo prima casa: la percentuale arriva al 53,1% se la transazione fa riferimento a soluzioni indipendenti e semindipendenti.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo