Rimborsi fino a 1.200 euro: come funziona il bonus affitti

29 dicembre 2020

Rimborsi fino a 1.200 euro: come funziona il bonus affitti

Ecco i requisiti richiesti per richiederlo

Ecco i requisiti richiesti per richiederlo

Tra i provvedimenti all'incrocio tra decreti anti-Covid e legge di Bilancio c'è anche un bonus affitti: previsto dal decreto Ristori (con uno stanziamento da 50 milioni), nella manovra di fine anno è stato raddoppiato.

L'obiettivo è duplice: alleggerire il peso dell'affitto sulle famiglie e supportare i proprietari che, complice le difficoltà economiche legate alla pandemia, abbiano subito perdite o ritardi. Un rallentamento che appesantisce il mercato immobiliare, mutui compresi.

Ecco come funziona.

Come funziona il bonus

Il bonus si rivolge ai proprietari che abbiano ridotto il canone d'affitto. Il rimborso sarà pari al 50% dello sconto, fino a un massimo di 1.200 euro annui. Per fare un esempio: il proprietario può ridurre l'affitto da 800 a 600 euro al mese.

A fine anno, l'affittuario avrà risparmiato 2.400 euro (usufruendo quindi di un corposo beneficio netto) e il proprietario avrà il rimborso di 1.200 euro: incasserà sì meno di quanto avrebbe ottenuto con il canone precedente, ma lo Stato ammortizzerà le perdite (le risorse sono a fondo perduto) e, almeno in teoria, ridurrebbe la probabilità di ritardi nei pagamenti da parte degli inquilini.

Gli altri limiti

Il bonus però non spetta a tutti. Oltre all'esigenza di uno sconto sul canone e al tetto dei 1.200 euro, ci sono altri due vincoli. L'immobile deve essere in comuni ad alta tensione abitativa, cioè, in altre parole, nelle grandi città e nei capoluoghi di provincia. E deve essere l'abitazione principale del locatario (quindi, ad esempio, niente case vacanze e affini).

Le risorse, 100 milioni in tutto, sono ad esaurimento. Visto i pasticci di casi precedenti (vedi bonus bici), non ci sarà un click day. L'eventuale pezza a una richiesta superiore alla disponibilità dovrebbe essere una rimodulazione del tetto, spalmando il beneficio su tutti i contratti rinegoziati.

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Paolo Fiore Giornalista professionista e leccese in trasferta: Bologna, Roma, New York, Milano. Dopo la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, ha scritto per Affaritaliani, MF-Milano Finanza, l'Espresso, Startupitalia e Skytg24.it. Si occupa di economia e innovazione per Agi, FocuSicilia e collabora con il gruppo Rcs.

    Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo