Comprare casa: paese che vai notaio che trovi

Pubblicato il 16 dicembre 2014

Se state per acquistare casa in Italia o all’estero, per calcolare l’esborso complessivo dovrete tener conto non solo del prezzo dell’immobile, e del mutuo, ma anche dei costi accessori della transazione che comprendono tra gli altri, oltre alle imposte, quello della mediazione per l'agenzia, se non l’avete acquistata direttamente dal proprietario, alla parcella del notaio. Quest’ultima voce di costo però sembra essere molto diversa a seconda del Paese. Lo rivela una ricerca di Nomisma che ha paragonato la spesa per il notaio e il suo ruolo in cinque Paesi europei (Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito).

Se si confronta il “costo nominale” del notaio, oppure se si confronta il costo “aggiustato” ovvero corretto per i livelli di reddito pro-capite, dato il diverso costo della vita nei Paesi considerati, si nota come il notaio in Italia abbia un costo generalmente inferiore rispetto a Francia e Olanda, ma leggermente più elevato rispetto alla Spagna e, soprattutto, alla Germania.

Il Comitato regionale dei consigli notarili dell'Emilia-Romagna, per emergere tali differenze in modo evidente, ha elaborato delle tabelle di confronto dei costi complessivi di una transazione immobiliare relativa a una abitazione da 250mila euro realizzata tramite un mutuo ipotecario da 150mila euro.

In sintesi i costi vanno dai 1.300-1.400 euro (più Iva del 21%) in Spagna ai 3.294 euro complessivi in Italia (di cui 1.200 euro più Iva per l'atto del mutuo) fino ai circa 4.300-4-400 euro in Francia e Regno Unito.

Ma a incidere sul costo complessivo sono anche le diverse imposte: in Italia 50 euro ciascuna l'imposta ipotecaria e catastale e il 2% del valore dell'immobile come imposta di registro per la prima casa (9% per la seconda), oppure l'imposta di trasferimento in Francia (nel caso in esame 14.500 euro circa) o in Spagna (6-10% del valore dell'abitazione).

A seconda del Paese, ovviamente, i compiti del notaio, o dell’avvocato specializzato nel settore immobiliare laddove la figura professionale del notaio non esiste (ad esempio nel Regno Unito), sono diversi: può quindi accadere che sia il cittadino a dover pagare direttamente alcune imposte senza l’intervento di una figura intermedia. In Germania, ad esempio, dove viene applicata una tariffa vincolante per tutta la nazione, il notaio non esegue il pagamento dell'imposta relativa alla compravendita e non è responsabile della sua liquidazione.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo