Milano città più vivibile d'Italia

25 dicembre 2019

Milano città più vivibile d'Italia

Ultima in classifica Caltanissetta

Ultima in classifica Caltanissetta

Qualcuno, citando un capolavoro di Vittorio De Sica, parla di miracolo a Milano. Il capoluogo lombardo si conferma, per il secondo anno consecutivo, primo nella classifica della Qualità della vita 2019 redatta dal Sole24Ore. L'edizione, che celebra il trentesimo anniversario di questa indagine che fotografa il benessere delle province italiane, è stata definita extra large, visto che sono stati utilizzati ben 90 indicatori per stilare la classifica. Se Milano svetta, in fondo alla graduatoria troviamo, per la quarta volta nella storia dell’indice, Caltanissetta. Il quadro fotografa un'Italia comunque attenta alla qualità della vita, soprattutto quando in ballo c'è l'acquisto della casa: non è un caso che a novembre il barometro Crif abbia registrato un po' in tutta la penisola l'impennata dei mutui (+21%), compresi i mutui prima casa.  

A spingere Milano in vetta contribuiscono diversi fattori. Prima di tutto, l’andamento controcorrente del dato demografico, che registra dal 2012 l'aumento dei residenti. Poi lo stile di vita, sempre più orientato al green e sempre più smart: non a caso il capoluogo meneghino è primo nell’ICityRank, l’indice elaborato da ForumPa per valutare le città intelligenti. Terzo fattore, un’offerta culturale molto nutrita. Seguono, a ruota, altri fattori come i piani di sviluppo della periferia e il fatto di essere sempre una locomotiva imprenditoriale, cosa che genera lavoro e ricchezza, tanto da attrarre nuovi abitanti. L'unico neo è la sicurezza, visto l’alto numero di reati denunciati.

Piccola è bella. Subito dietro Milano, nella classifica delle città dove si vive meglio, si confermano piccole località dell’arco alpino, quelle che dalle prime edizioni hanno occupato i posti alti della graduatoria. Parliamo di Bolzano, Trento e Aosta, considerate province da primato in una o più categorie. Bolzano svetta nella classifica che riguarda Demografia e società, Trento in quella Ambiente e servizi, Aosta è prima in Ricchezza e consumi. Sono tutte realtà piccole ma che funzionano bene, anche beneficiando della gestione autonoma a livello provinciale.

Nella top ten delle città italiane più vivibili troviamo Trieste, quinta, e Treviso, ottava. Entrano in graduatoria Monza e Brianza, sesta, in risalita di 17 posizioni. Verona guadagna sette posizioni e arriva settima. Venezia e Parma chiudono la top ten e salgono, rispettivamente, di 25 e di 19 posizioni. La classifica Qualità della vita 2019 evidenzia performance positive un po' in tutte le grandi città italiane: unica eccezione è Bologna, in leggero calo. Roma è 18esima e sale di tre posizioni rispetto alla classifica del 2018. Crescono Cagliari, che fa un salto in avanti di 24 posizioni attestandosi al ventesimo posto, Genova, che sale di undici gradini e arriva al 45° piazzamento, Firenze, quindicesima con sette posizioni in più e Torino, 33esima quest'anno con cinque gradini in più rispetto al 2018. Anche le grandi città del Sud fanno la loro parte: Napoli, anche se rimane 81esima, nella metà inferiore della classifica, risale di 13 posizioni rispetto alla graduatoria del 2018; Bari sale di dieci posizioni e raggiunge il 67° posto.

Divario Nord Sud. C'è una costante in tutte le graduatorie sulla qualità della vita fin qui stilate: il gap tra Nord e Sud, confermato anche in questa edizione 2019. Non è un caso che la coda della classifica veda protagonista il Mezzogiorno: Enna è al 104° posto, Foggia al 105°, Crotone è 106esima prima del fanalino di coda, ossia Caltanissetta. È un divario, quello tra Nord e Sud, che emerge soprattutto analizzando le performance su base regionale: il Trentino-Alto Adige, la Valle d'Aosta e il Friuli-Venezia Giulia sono le tre regioni sul podio. Dietro di loro c'è il Veneto, presente nella top 10 con ben tre province, l’Emilia-Romagna, in crescita soprattutto nella classifica Affari e lavoro, e la Lombardia. In fondo alla classifica, purtroppo, notiamo la Sicilia e la Calabria, rispettivamente ultima e penultima.

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

    All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.