Le aste giudiziarie dominano il mercato immobiliare

la Lombardia detiene il primato tra le regioni

la Lombardia detiene il primato tra le regioni

Pubblicato il 28 September 2022

Le aste giudiziarie stanno cambiando il mercato immobiliare italiano, compreso quello dei mutui prima casa collegati alle vendite. Lo dicono i dati dell’osservatorio di Cherry Brick secondo cui, nei primi quattro mesi del 2022, 69.000 immobili sono stati venduti in asta giudiziaria. Il numero è superiore del 13% rispetto a quello dello stesso periodo del 2021, per un valore dell’offerta minima di partenza da 11,5 miliardi di euro.

Per il 58% sono immobili di tipo residenziale, per il 19% commerciale, mentre il 3% appartiene all'industria.

Il Centro Italia svetta per immobili all'asta

A livello macro-territoriale, il 26% degli immobili all'asta è nel Centro Italia, il 22% nel Nord Ovest e nel Sud, mentre il 17% è localizzato nelle Isole e il 13% nel Nord Est.

Per quanto riguarda le regioni è la Lombardia la regina: qui si è concentrato il 14% degli immobili venduti all'asta, ben 9.640 rispetto alla Sicilia (7.923 immobili all'asta) e al Lazio (7.136).

Roma prima per beni andati all'asta

Tra le città, Roma è la prima per numero di beni andati all’asta: 1.547, il triplo rispetto alla seconda città, Palermo, con 550 immobili all'asta e quasi quattro volte rispetto ai 434 immobili di Milano andati all'incanto.

I tribunali che hanno gestito più aste sono quelli di Milano e Roma con, rispettivamente, 2.115 e 2.097 vendite pubbliche. Dietro ci sono Catania, Bergamo, Cagliari, Ancona, Perugia, Velletri, Brescia e Macerata. Tutti tribunali che, messi insieme, hanno seguito più del 20% delle aste italiane.

Il Lazio la regione dal valore minimo più alto

La base d’asta media ammonta a 166.000 euro; per gli immobili residenziali il valore è pari a 141.000 euro. La regione in cui si trovano i lotti dal valore minimo più alto è il Lazio con 277.000 euro di base d'asta, seguita dalla Sardegna (228.000 euro) e dal Trentino Alto Adige (213.000 euro). Base d’asta superiore alla media nazionale anche in Toscana, Emilia-Romagna, Veneto, Basilicata, Campania e Umbria.

Agli ultimi tre posti, invece, figurano Molise (120.000 euro), Calabria (106.000 euro) e Piemonte (97.000 euro), le regioni meno care d'Italia.

Roma regina delle nuove aste

Tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2022, Roma è stata la prima in Italia per numero di immobili oggetto di nuovo avviso d’asta: ben 1.580, il 250% in più rispetto alla seconda città, Napoli con 632 avvisi, e più del 300% in più rispetto a Milano (456). I primi dieci tribunali per numero di aste pubblicate sono Milano, Roma, Catania, Bergamo, Cagliari, Ancona, Perugia, Brescia, Velletri e Napoli: complessivamente registrano il 20% delle procedure censite in Italia.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo