Girl power: un terzo degli acquisti di case è effettuato da donne

In cima alla lista la casa indipendente

In cima alla lista la casa indipendente

Pubblicato il 16 marzo 2021

Grazie alla maggiore indipendenza economica, negli ultimi anni è cresciuto il numero di donne che hanno deciso di acquistare casa con o senza il ricorso ad un mutuo prima casa.

Nonostante appaia già purtroppo fin d’ora evidente che tale tendenza potrebbe subire presto una brusca frenata, per effetto dell’impatto dell’emergenza sanitaria sul livello di occupazione femminile, è ancora interessante capire come questa maggiore autonomia si sia tradotta in scelte ben precise sul mercato immobiliare.

Ad aver esaminato questo aspetto in particolare è l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa che, dopo aver analizzato lo scenario complessivo, ha preso come punto di partenza alcune tipologie immobiliari.

Largo alle soluzioni indipendenti

Nel 2020 le compravendite immobiliari residenziali sono state realizzate nel 32,8% da coppie, nel 28,2% da donne e nel 39% da uomini.

Il 14,7% delle acquirenti di sesso femminile ha scelto le soluzioni indipendenti e semi-indipendenti, con un leggero aumento rispetto ad un anno fa.

Se si guarda alle tipologie preferite dalle donne, la casa indipendente si conferma in cima alla lista per 23,7%, seguita da quella semi-indipendente (17,8%) e dalle ville singole (15,7%).

Nelle più grandi città italiane, Milano e Roma, gli acquisti di immobili da parte delle donne tendono a privilegiare contesti vicini alle fermate delle linee metropolitane.

L’indagine non si sofferma sulle motivazioni anche se, come appare evidente, a guidare tale scelta potrebbero essere due aspetti connessi tra loro: comodità e velocità nello spostamento da un punto all’altro della città e un buon livello di sicurezza percepito nell’utilizzo di un mezzo di trasporto pubblico.

A Roma e a Milano meglio vicino alla metro

Nel 2020, a Milano, all’interno del perimetro cittadino, il 36,4% degli acquisti è stato portato a termine da donne.

L’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa ha notato una particolare concentrazione di presenza femminile in alcuni quartieri semiperiferici, ad ovest della città.

La spiegazione potrebbe essere la presenza di due linee della metropolitana (lilla e rossa) dal momento che una delle variabili particolarmente ponderata nella scelta della casa da parte del target femminile è la comodità di collegamento con il posto di lavoro.

Allo stesso modo quando ad acquistare invece sono studentesse, con il supporto economico della famiglia d’origine, l’elemento preso in considerazione è il collegamento con l’università.

La percentuale è elevata anche nei quartieri che ospitano strutture ospedaliere e che potrebbe spiegarsi con l’elevata percentuale di presenza femminile nelle strutture sanitarie italiane.

A Roma gli acquisti realizzati da donne sono pari al 35,6% del totale e di questi 16,4% sono stati fatti con finalità di investimento. Anche nella Capitale tra i quartieri preferiti dalle donne ci sono quelli serviti dalla metropolitana.

Case vacanza: mare e mete wellness

Nella fascia di mercato relativa al segmento turistico l’acquisto di casa vacanza vede una prevalenza di acquisti fatti da famiglie (36,1%) seguita da una robusta percentuale di donne, pari al 28,3%.

Il mare è la scelta più gettonata (78%), seguita dal lago (11,4%) e dalla montagna (10,6%).

Tra le regioni scelte per il mare spiccano l’Abruzzo, il Lazio e la Liguria, in particolare le località a misura di famiglia, dotate di spiagge attrezzate.

Per la montagna spicca il Trentino mentre il lago di Garda, soprattutto la sponda veronese, è la scelta più ambita.

Si tratta di zone che negli ultimi anni hanno investito molto sull’offerta ai turisti in termini di wellness e benessere, aspetti verso cui l’universo femminile ha sempre dimostrato una particolare predilezione.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo