Donne: dove comprare casa per sentirsi a proprio agio?

4 ottobre 2019

Donne: dove comprare casa per sentirsi a proprio agio?

Milano tra le città più woman friendly

Milano tra le città più woman friendly

Tra coloro che scelgono oggi di richiedere un mutuo casa per finalizzare l’acquisto di un immobile di proprietà, una buona percentuale corrisponde al genere femminile. Non tenendo conto delle necessità lavorative e personali che, bene o male, influenzano la scelta della location in cui vivere, quali sono le migliori città italiane dove una donna potrebbe scegliere di abitare?

L’argomento in questione è stato affrontato solamente qualche giorno fa nel corso del 27esimo Forum di S. Margherita Ligure di Scenari Immobiliari, importante occasione che ha riunito gli operatori del settore real estate e che in questa edizione si è concentrato soprattutto sulle città italiane a misura di donne. La ricerca realizzata su base nazionale, dal titolo “W City: le donne, la loro città, la loro casa” e condotta in collaborazione con Gabetti Property Solutions, ha indagato le necessità del vivere contemporaneo del gentil sesso affrontando la questione sotto diversi punti di vista. Si tratta di un’elaborazione importante in quanto il parere delle donne pesa moltissimo nella scelta della casa da acquistare; rispetto al passato la popolazione femminile trascorre molto più tempo fuori casa perciò la sicurezza, il buon livello delle infrastrutture e il trasporto pubblico si rivelano fondamentali.

Tra le città più woman friendly c’è senza dubbio Milano: la zona di Brera continua ad essere una delle aree tradizionalmente predilette, ma adesso si affiancano a questa anche nuovi spazi come City Life e Porta Nuova. Rimangono sempre affascinanti e in cima alle preferenze le parti attorno al Duomo, Parco Sempione e il Castello. Diversa la situazione a Roma, dove risultano piuttosto evidenti le difficoltà del vivere quotidiano, con una tendenza a prediligere lo stesso quartiere in caso di trasferimento e con una bassa propensione al cambiamento. Una donna su dieci (40%) ritiene non performante la città rispetto alle necessità femminili. Torino si caratterizza per un grande senso di appartenenza da parte della popolazione, rimasto immutato negli anni; questo immobilismo, però, poco si adatta ai bisogni delle donne, che sono spinte a ricercare città più consone rispetto alle aspettative.

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Francesca Lauritano Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d’Impresa.

    Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.