Covid19: dalla Regione Toscana 8 milioni per gli affitti

2 aprile 2020

Covid19: dalla Regione Toscana 8 milioni per gli affitti

I Comuni dovranno emettere un bando straordinario

I Comuni dovranno emettere un bando straordinario

Con il passare dei giorni accanto all’emergenza sanitaria, si sta profilando all’orizzonte quella economica. Oltre alle misure contenute nei provvedimenti del Governo, tra cui la sospensione del pagamento delle rate del mutuo e l’erogazione di buoni spesa, è possibile però accedere anche agli interventi messi in campo da molte Regioni che si stanno muovendo anche in modo autonomo e nei limiti delle proprie risorse finanziarie per fronteggiare gli effetti immediati dell’emergenza.

Con questo obiettivo la Regione Toscana ha destinato circa 8 milioni di euro per garantire un sostegno straordinario all’affitto. Le risorse sono in buona parte già state trasferite ai Comuni toscani che dovranno a loro volta emettere rapidamente un bando straordinario per distribuirle alle famiglie in modo da coprire gli affitti del mese di aprile. Il provvedimento potrebbe essere esteso anche al mese di maggio e giugno 2020.

A poter partecipare al bando, che verrà emesso dai Comuni toscani per il sostegno straordinario all’affitto, saranno le famiglie di lavoratori dipendenti o autonomi che hanno un reddito certificato Isee 2019 inferiore a 28.600 euro e che potranno attestare che l’emergenza Coronavirus ha comportato per loro una riduzione del reddito di almeno il 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Tra le altre misure di sostegno temporaneo, oltre ad aver previsto lo slittamento del pagamento del bollo auto al 30 giugno 2020, la proroga della validità degli attestati Isee presentati nel 2019 e delle autocertificazioni in ambito sanitario, la Regione ha approvato l’elenco delle misure regionali che potranno beneficiare dell' “Accordo per il Credito” sottoscritto tra ABI, l'Associazione delle Banche Italiane, e le associazioni di categoria, così come concordato lo scorso 6 marzo in funzione dell'emergenza Corononavirus.

In pratica è possibile beneficiare della moratoria sul pagamento delle rate dei finanziamenti (come mutui, leasing e affidamenti a breve termine) esistenti al 31 gennaio 2020 e derivanti da tutti i bandi regionali destinati alle imprese e ai liberi professionisti.

Per conoscere l’elenco degli interventi di incentivazione regionale, gestiti da Fidi Toscana Spa e dal RTI Toscana Muove, ammissibili alle procedure previste dall’Accordo, è possibile consultare la sezione notizie della Regione Toscana  (https://www.toscana-notizie.it/web/toscana-notizie/-/coronavirus-sospese-rate-e-prorogati-finanziamenti-per-bandi-regionali-imprese-e-liberi-professionisti).

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

    In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.