Compratori a caccia di aste giudiziarie

Record nel primo quadrimestre del 2022

Record nel primo quadrimestre del 2022

Pubblicato il 27 July 2022

Le aste giudiziarie sono sempre più “gettonate” tra i cacciatori di immobili e di mutui prima casa. Secondo l’Osservatorio di Cherry Brick, nel primo quadrimestre 2022, in Italia sono stati venduti tramite asta giudiziaria quasi 69.000 immobili: parliamo del 13% in più rispetto allo stesso periodo del 2021. Il valore complessivo dell’offerta minima di partenza è stato pari a 11,5 miliardi di euro.

Asta giudiziaria per il 58% degli immobili residenziali

Tra gennaio e aprile di quest’anno sono andati all'asta quasi il 58% immobili residenziali e il 19% di tipo commerciale: solo il 3% appartiene al tipo industriale. A livello regionale in Lombardia si è concentrato il 14% degli immobili all'asta, pari a 9.640 unità, seguita da Sicilia (7.923 unità) e dal Lazio (7.136).

Roma prima per numero di immobili all’asta

Sono ben 1.547, il triplo rispetto a Palermo che si è piazzata seconda con 550 case all'asta, e quattro volte Milano che, con 434 aste, si posiziona quinta. Sempre Roma è la prima città in Italia per numero di immobili oggetto di nuovo avviso d’asta: sono ben 1.580, il 250% in più rispetto alla seconda città, che è Napoli con 632 avvisi, e più del 300% in più di Milano, che mostra 456 avvisi.

Tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2022 sono stati pubblicati nel Portale vendite pubbliche nuovi avvisi d’asta per oltre 72.000 lotti, il 58% dei quali sono immobili residenziali. Il 14% degli immobili è in Lombardia, il 12% in Sicilia e circa il 10% nel Lazio.

Quanto valgono le aste?

La base d’asta media nel primo quadrimestre 2022 si è attestata a 166.000 euro: per gli immobili residenziali il valore è pari a 141.000 euro. Per quanto concerne i lotti dal valore più alto, questi sono localizzati nel Lazio dove il valore minimo si è attestato a 277.000 euro. Seguono, Sardegna (228.000 euro) e Trentino-Alto Adige (213.000 euro).

Base d’asta superiore alla media per gli immobili in Toscana, Emilia-Romagna, Veneto, Basilicata, Campania e Umbria; le case col minor valore d'incanto sono in Molise (120.000 euro), Calabria (106.000 euro) e Piemonte (97.000 euro).

La Capitale svetta per valore di partenza più alto

Roma mostra un valore di partenza degli incanti a 740.000 euro, seguita da Sassari con 590.000 euro e Milano con 320.000 euro. Più in dettaglio, nei comuni con più di 500.000 abitanti la base di prezzo dei lotti è pari a 260.000 euro, in quelli tra 250.000 e 500.000 abitanti ammonta a 180.000 euro, mentre nelle città che hanno tra 100.000 e 250.000 abitanti, è di 222.000 euro.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo