Il Real Estate commerciale di Milano ha superato quello di Londra

Pubblicato il 22 January 2016

Il mercato immobiliare mostra segni di miglioramento sempre più evidenti. E se, nei primi 11 mesi del 2015 i mutui alle famiglie italiane, compresi i mutui prima casa, sono saliti del 97%, gli ultimi dati dell’Agenzia delle entrate relativi al terzo trimestre del 2015, mostrano l'aumento del 10,8% delle compravendite di abitazioni, con un settore residenziale in rialzo del 9%, seguito dal commerciale, che presenta un rialzo degli scambi del 7%. Proprio il settore commerciale rivela la migliore sorpresa per il mercato di casa nostra. Perché secondo uno studio sul real estate europeo realizzato da PricewaterhouseCoopers e da Urban land institute, il mercato degli immobili commerciali di Milano ha più appeal di quello di Londra. Il capoluogo lombardo, infatti, è all'ottavo posto e nel segmento precede di ben sette posti la capitale britannica, precipitata dal quinto al quindicesimo posto. Ai primi posti della classifica ci sono i giganti commerciali a Berlino, Amburgo, Dublino, le mete più ambite per investimenti in immobili commerciali scondo gli esperti, seguite da Madrid, Copenhagen, Birmingham e Lisbona.

Milano meglio di Londra. La sorpresa è proprio l'entrata di Milano nella top ten degli immobili commerciali, con 4 miliardi di euro investiti tra il 2014 e la fine del terzo trimestre 2015. Milano, dunque, si conferma uno dei mercati immobiliari più interessanti di tutta Europa complice, di sicuro, l’Expo che ha avuto importanti conseguenze nel settore immobiliare, portandosi dietro parecchi cambiamenti sia di aspetto che di dinamica della città: basti pensare che nei primi sei mesi del 2015 le transazioni immobiliari in genere, nel capoluogo, sono aumentate del 5,9%.

Il gioiello Porta Nuova. Insomma, Milano è vista sempre più, parlando di real estate, come un’economia forte, capace di accogliere le richieste di qualsiasi target, anche di quello internazionale. Non a caso, gli investitori stranieri si sono accaparrati intere nuove aree, o intere aree rinnovate, della città. L'esempio è Porta Nuova, dal valore di mercato di oltre due miliardi di euro, acquistata da Qatar Holding, fondo d’investimento sovrano del Qatar, e Palazzo Broggi, ex-sede di Unicredit, acquistato dal gruppo cinese Fosun per 345 milioni di euro o i prestigiosi palazzi della sede del Sole 24 Ore in via Monterosa, sede progettata da Renzo Piano e il quartier generale di Pirelli alla Bicocca, tutti venduti per 233 milioni di euro agli svizzeri di Partners Group. Nei mesi a venire, l'ndagine di PricewaterhouseCoopers vede buone prospettive per uffici moderni vicini a reti di trasporto pubblico, centri commerciali, alberghi e a vie del lusso. A Milano, tra le zone più interessanti, si fanno notare la Stazione Centrale e CityLife, in costruzione dove sorgeva un tempo la Fiera.

Cambia il profilo del cliente. Secondo l’indagine di PricewaterhouseCoopers e Uli, il 66% degli acquirenti è d'accordo sul fatto che salute e benessere degli occupanti dell'immobile stanno diventando i fattori tra i più importanti per le prestazioni immobiliari. Fondamentale anche la dimensione ecologica, finora vista come valore aggiunto, e l'attenzione a edifici ecosostenibili, come quelli di Milano appunto, attuata da oltre il 75% degli acquirenti attuali. Interessante anche il nuovo concetto di padrone di casa e quello di inquilino, in rapida evoluzione. Vent'anni fa avevamo gli inquilini, adesso abbiamo dei clienti e tra vent'anni avremo degli ospiti”, spiega Gareth Lewis, direttore real estate di PricewaterhouseCoopers. Tutti cambiamenti che saranno destinati ad avere effetti sul mercato del mattone in generale, mutui prima casa compresi.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo