Mercato immobiliare: crescono esecuzioni immobiliari

Pubblicato il 28 febbraio 2013

Il dramma del mercato immobiliare italiano sta tutto nel rapporto che è stato elaborato da Adusbef e da Federconsumatori a fine 2012 in base ai dati raccolti in alcuni tra i principali Tribunali della penisola al 30 settembre 2012. Il rapporto indica chiaro che il 2012 è stato l'anno boom di pignoramenti, passati dai 37.347 del 2011 ai 45.859 dell'ano passato, con un aumento di 8.512 pignoramenti.

E' questo, in cifre, il drammatico bilancio di esecuzioni immobiliari e pignoramenti, cresciuti del 22,8% nel 2012, anno nel quale oltre 46mila famiglie si sono viste costrette a lasciare l'abitazione perché impossibilitati a saldare le rate dei mutui. Secondo le due associazioni di consumatori, dal 2008, negli ultimi cinque anni, i provvedimenti di esecuzione sono raddoppiati: “circa 100.000 case sono state mandate all'asta e altrettante famiglie sono state messe sulla strada, prive di una casa. Il monitoraggio di Adusbef e Federconsumatori ha coinvolto 37 tra i principali tribunali italiani: dal rapporto è emerso che Milano e Roma hanno registrato il maggior numero di esecuzioni immobiliari e pignoramenti, terza si è piazzata in questa poco onorevole classifica Torino, con 3.471 pignoramenti, 837 in più rispetto al 2011. In termini percentuali, Prato è prima in graduatoria 2012, con un incremento di esecuzioni immobiliari e pignoramenti stimato al 51%, seguita da Bolzano (+44,3%).

Inoltre, sempre dal rapporto, viene fuori che, a causa della crisi a anche a causa della riforma apportata alla legge fallimentare, la crescita dei pignoramenti è aumentato molto dal 2008, raggiungendo il picco massimo nel 2010, col +31,8% contro la media del 23% registrata tra il 2006 e il 2007. Il fenomeno è preoccupante e di grande dimensione e comporta che sempre più persone si adattano a contattare enti di beneficenza che li aiutino a  sopravvivere. Il dato è confermato dall'ultimo rapporto sulla povertà 2012 firmato Caritas italiana: la ricerca indica che negli ultimi tre anni sono aumentati del 33,3% gli italiani che si sono rivolti ai Centri Caritas. La maggior parte delle persone che chiedono aiuto, dice la Caritas, lo fanno perché hanno perso il lavoro o la casa.

Commenti

  • F Fabio Spalvieri2013-03-28 09:43:13

    Grazie sono dati molto interessanti. Saluti

    Rispondi

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo