Agevolazioni per i mutui delle giovani coppie

Pubblicato il 1 September 2011

Ci siamo. Ve le avevamo già annunciate a più riprese in primavera, ma con l’arrivo di settembre il nuovo pacchetto di agevolazioni sui mutui per precari e giovani coppie messo in campo dal Ministero della Gioventù diventa realtà operativa. Andiamo a vedere come funziona l’accordo siglato tra ministero e Abi, che rispetto al testo originale presenta alcune novità.

Per i mutui per l’acquisto della prima casa sono previste agevolazioni per le giovani coppie sprovviste di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. All’interno del progetto “Diritto al Futuro” è stato stanziato un fondo di 50 milioni di euro (originariamente la somma doveva essere superiore, quasi il doppio) che servirà da copertura al sorgere di problemi nel far fronte alle rate da parte dei giovani mutuatari. La Garanzia copre fino a 75 mila euro complessivi. Sono ammissibili alla relativa garanzia del Fondo i mutui con importo non superiore ai 200mila euro. Per le case, c’è il limite dei 90 metri quadrati. Inoltre i mutui possono essere concessi solo a giovani coppie coniugate o a dei nuclei familiari con un genitore unico e con figli minori. Alla data di presentazione della relativa domanda i richiedenti devono avere meno di 35 anni.

Requisiti precisi anche per ciò che concerne il reddito, che non deve essere superiore ai 35mila euro, e non al di sopra del 50% del reddito totale imponibile Irpef, derivante da un relativo contratto a tempo indeterminato. I richiedenti non devono essere possessori di altre case. Particolarità anche in materia di tassi: per un mutuo a tasso variabile, ad esempio, il tasso non potrà andare oltre a quello Euribor più 150 punti base per mutui di durata fino a 20 anni, ed Euribor più 120 punti per durate al di sotto dei 20 anni.

di Valerio Mingarelli

Commenti

  • P PAOLO CONSOLE 2011-09-29 01:03:45

    E una cosa assurda il limite di età a 35 anni ,allora tanti ragazzi come me che hanno 39 anni cosa bisogna fare non ci sarà mai alcuna speranza e veramente una grande fregatura .(NON C'è CHE DIRE COME AL SOLITO CHI VA VERSO I 40 ANNI LA VITA FINISCE LI )UNO DEI TANTI CHE VORREBBERO REGALARE UNA CASA AI PROPRI FIGLI .DISTINTI SALUTI PAOLO CONSOLE

    Rispondi
  • I ISABELLA2011-10-07 12:20:23

    Lo fanno tutte le banche?

    Rispondi
  • m massimo2012-02-23 18:03:22

    ho 37 anni e quindi non mi resta che rimanere in affitto complimenti... l\'unica cosa da fare sapete qual è? andare via da questo paese prima che ci mettano la tassa anche su l\'aria che respiriamo VIVA L\'ITALIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Valerio Mingarelli Valerio Mingarelli, marchigiano, è giornalista professionista fin dall’età di 28 anni.

Ha cominciato la sua carriera in ambito televisivo (TV Marche e TV 23) per poi passare alla carta stampata nel 2002 scrivendo prima per il Giornale dell’Umbria e poi per il Corriere Adriatico. Dal 2007 è al quotidiano Metro, testata internazionale fra le più diffuse, dove cura le pagine dell’economia scrivendo, fra l’altro, di assicurazioni, risparmio, mutui e immobiliare.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo