Mutuo ipotecario

Mutuo ipotecario

30 gennaio 2018

Il mutuo ipotecario è il prestito erogato dalla banca o società di intermediazione (mutuante) a favore di un soggetto (mutuatario), il quale non solo deve dimostrare di avere la capacità di pagare le rate quale rimborso del mutuo, ma deve sottoscrivere un'ipoteca sull'immobile che ha acquistato a favore della banca erogatrice, come garanzia reale del mutuo. Si tratta solitamente di un finanziamento di media-lunga durata, in genere superiore ai 5 anni, richiesto per l'acquisto o la sistemazione di un immobile.

In tal modo la banca si tutela nel caso di inadempimento contrattuale da parte del mutuatario, espropria e vende il bene con autonomia di prezzo, incassando i proventi della vendita. Le ipoteche vanno registrate presso il Registro degli Immobili necessariamente tramite notaio, è consultabile presso il comune dove è locato l'immobile ed ha validità per 20 anni dalla registrazione dell'ipoteca stessa.

Il mutuo immobiliare non è esente da interessi, i quali vengono stabiliti nel piano di ammortamento concordato con la banca o finanziaria.

Una delle alternative al mutuo ipotecario è rappresentata dal mutuo fondiario, che ha caratteristiche sostanzialmente differenti rispetto al primo. Può essere richiesto solo per l’acquisto, la ristrutturazione o la costruzione della prima casa, ossia l'abitazione principale del mutuatario, e non può susperare l'80% del valore dell'immobile (a differenza di quello ipotecario). Solitamente, presenta tassi d'interesse più vantaggiosi e spese notarili inferiori.

Forse ti interessa anche ...

Preventivo mutui

Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore.
Bastano 2 minuti!