Mondo mutui

30 dicembre 2011

News - Mutuo Liquidità di BNL

Mutui Liquidità in estinzione, non per BNL

Mutui Liquidità in estinzione, non per BNL

Non è un momento eccelso per i mutui e, in generale, per l’erogazione del credito. I dati di Bankitalia prima, e dell’Osservatorio Crif poi, negli ultimi due mesi ce l’hanno confermato. La stretta creditizia del resto è sotto gli occhi di tutti, e le categorie di mutuo presenti sul mercato sono sempre di meno. Tra le tante, quella che più di ogni altra sembra in via di estinzione è quello del mutuo per la liquidità.

Ma c’è ancora chi crede in questa tipologia di finanziamento. Anzi, nel caso di BNL Gruppo PARIBAS, l’offerta è stata da poco rilanciata. Ma di cosa si tratta? Mutuo “Spensierato liquidità”, così si chiama, è un finanziamento di tipo ipotecario immobiliare che può erogare da una cifra minima di 50 mila euro fino a un massimo del 50% del valore dell’immobile in questione, in base però a una perizia effettuata dalla stessa banca. Il tasso è sempre fisso, e il vantaggio è dato dal fatto che esso aumenta solo al crescere della durata del rimborso. Per i mutui fino a 10 anni è del 5,30%, per quelli a 20 anni 5,80%, fino a 30 6,05%. Il TAEG, cioè quel tasso che prende in considerazione anche le diverse spese accessorie di un finanziamento, non supera in nessun caso il 6,45%.

Questo perché in Mutuo Spensierato liquidità di BNL non c’è alcun addebito rata e nessuna spesa ricorrente, a parte quella una tantum legata all’imposta sostitutiva (che in genere ammonta a una percentuale tra lo 0,25% e lo 0,50% dell’intero importo erogato). Questo tipo di prodotto è particolarmente indicato e conveniente per chi, al fine di acquistare una casa, non ha bisogno di una somma complessiva troppo elevata e parta già da una buona base di liquidità. Infatti il vero risparmio sta nello stipulare, nel contratto, un termine di durata piuttosto breve.

di Valerio Mingarelli

    Scrivi un commento

    Il profilo dell'autore

    Valerio Mingarelli Valerio Mingarelli, marchigiano, è giornalista professionista fin dall’età di 28 anni.

    Ha cominciato la sua carriera in ambito televisivo (TV Marche e TV 23) per poi passare alla carta stampata nel 2002 scrivendo prima per il Giornale dell’Umbria e poi per il Corriere Adriatico. Dal 2007 è al quotidiano Metro, testata internazionale fra le più diffuse, dove cura le pagine dell’economia scrivendo, fra l’altro, di assicurazioni, risparmio, mutui e immobiliare.

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!