La soluzione per chi non riesce a pagare le rate del mutuo

Pubblicato il 30 May 2014

Chi è titolare di un mutuo contratto per l'acquisto o per la ristrutturazione dell'abitazione e magari, contestualmente, rimborsare qualche prestito (un finanziamento auto, per esempio) si trova di sovente in difficoltà in presenza di qualche imprevisto o di situazioni, soprattutto inerenti la famiglia, che non siano state messe in conto prima.

Cosa fare qualora non si riescano a onorare i propri debiti? Prima di tutto è bene fare molta attenzione alla struttura alla quale ci si rivolge per richiedere il mutuo: in caso di errore va ricordato che in Italia esiste da diversi anni il Fondo di prevenzione usura. Operativo dal 1997, il Fondo è gestito dall'Adiconsum, associazione di consumatori, l'unica riconosciuta dal MiSe, il ministero dello Sviluppo economico, come garante delle famiglie che siano in difficoltà per ragioni di sovraindebitamento a causa di mutui o di prestiti precedentemente sottoscritti.

E' proprio Adiconsum a mettere in guardia i consumatori dai mediatori antiusura che si qualificano come appartenenti all'associazione e girano consegnando moduli di accesso al Fondo senza averne però alcun titolo. Il modulo ufficiale, conforme alla normativa di Adiconsum, e utile all'accesso al Fondo di prevenzione usura è solo quello presente sul sito Adiconsum. In diciassette anni di operatività, il Fondo di prevenzione usura ha acquisito, secondo quanto sottolinea Pietro Giordano, presidente Adiconsum, oltre 3.100 richieste di intervento: circa 1.200 sono state avviate in istruttoria bancaria per la concessione dei prestiti garantiti per oltre 15 milioni di euro.

Il Fondo si rivolge solo alle famiglie, non alle imprese, che si trovino in situazioni di difficoltà economica (cioè in stato di sovraindebitamento) e che, a causa di queste difficoltà, non siano più in grado di bilanciare con le loro entrate mensili le spese necessarie al sostentamento del nucleo famigliare, cioè non siano più in grado di pagare vitto, affitto, rate del mutuo, bollette o spese sanitarie.

Il Fondo opera a livello nazionale: per accedervi potendo ottenere le garanzie richieste, il ministero del Tesoro, all'epoca della sua istituzione individuò alcuni criteri guida che tuttora devono essere seguiti dai garanti per valutare la meritevolezza di chi richiede l'intervento del fondo. Valutazione delle richieste, selezione e istruttoria delle pratiche vengono curate direttamente dal Fondo antiusura Adiconsum.

Tra le condizioni richieste per l'accesso al Fondo c'è

a)l'effettivo stato di bisogno di chi richiede l'intervento del Fondo e la serietà della ragione dell’indebitamento;

b) la capacità di rimborso del finanziamento che venga concesso;

c) l'entità dell’indebitamento (non deve essere superiore a 26.000 euro con esclusione del mutuo casa se in regola coi pagamenti delle rate);

d) sottoscrizione del debito solo per esigenze personali, non per conto di esigenze d’impresa. 

Commenti

  • g gian luca2015-09-30 10:50:34

    Salve,avrei urgente bisogno di un aiuto, sono di Sassari.

    Rispondi

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo