In Europa dal 2010 i prezzi delle case corrono più degli affitti

L'analisi dal 2010 ad oggi

L'analisi dal 2010 ad oggi

Pubblicato il 21 July 2022

Affitti e prezzi delle case continuano ad aumentare in tutta Europa, ma a velocità diverse. A rivelarlo è Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, che ha reso noti i dati relativi sia alle locazioni, sia agli acquisti (sostenuti o meno dal ricorso ai mutui prima casa).

Se si guarda ai dati più recenti, emerge come rispetto al primo trimestre del 2021 gli affitti e i prezzi delle case nella Ue hanno continuato il loro costante aumento nel primo trimestre del 2022, salendo rispettivamente dell'1,4% e del 10,5%.

Dal 2010 ad oggi

Tra il 2010 e il secondo trimestre del 2011, i prezzi delle case e gli affitti nell'Ue hanno seguito percorsi simili, ma dal secondo trimestre del 2011 tali percorsi sono notevolmente divergenti. Mentre gli affitti sono aumentati costantemente per tutto il periodo fino al primo trimestre del 2022, i prezzi delle case hanno avuto oscillazioni molto più ampie.

Dopo un forte calo tra il secondo trimestre del 2011 e il primo trimestre del 2013, i prezzi delle case sono rimasti più o meno stabili tra il 2013 e il 2014. Poi si è assistito a un rapido aumento all'inizio del 2015, da quando i prezzi delle case sono aumentati a un ritmo molto più rapido rispetto agli affitti.

Nel periodo dal 2010 fino al primo trimestre del 2022, gli affitti sono aumentati del 17% e i prezzi delle case del 45%.

Dal 2010 i prezzi delle case sono più che raddoppiati in Estonia, Ungheria, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Lettonia, Lituania e Austria. Confrontando il primo trimestre del 2022 con il 2010, i prezzi delle case sono aumentati più degli affitti in 19 Stati membri dell'UE.

I prezzi delle abitazioni sono aumentati in 24 Stati membri dell'UE e sono diminuiti in tre, con gli aumenti più elevati in Estonia (+174%), Ungheria (+152%) e Lussemburgo (+131%). Le riduzioni invece sono state osservate in Grecia (-23%), Italia (-10%) e Cipro (-8%).

Confrontando il primo trimestre del 2022 con il 2010 per quanto riguarda gli affitti, i canoni sono aumentati in 25 Stati membri dell'UE e sono diminuiti in due, con gli aumenti più elevati in Estonia (+177%), Lituania (+127%) e Irlanda (+77%). Le diminuzioni si sono state registrate invece in Grecia (-25%) e a Cipro (-1%).

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo