Mutui ristrutturazione Webank

Le soluzioni di Webank ristrutturazione

Il mutuo di Webank per la ristrutturazione della casa è indicato per chi vuole finanziare lavori di manutenzione o di ammodernamento della propria abitazione. I vantaggi per il cliente sono gli stessi del mutuo acquisto casa: spese di apertura, perizia e istruttoria pari a zero, Polizza Casa gratuita e consulenza dedicata. Chi sceglie di stipulare il mutuo ristrutturazione presso Webank ha a disposizione tre tassi d’interesse: fisso, variabile e variabile con cap.

Il mutuo fisso è adatto per chi preferisce la sicurezza della rata costante per tutta la durata del finanziamento. Il tasso è determinato dall’indice IRS maggiorato di uno spread che varia in funzione dell’importo e della durata del mutuo. Per ristrutturazione con erogazione precedente ai valori, è possibile richiedere al massimo il 50% del valore dell’immobile.

Il mutuo variabile è indicato per chi vuole sfruttare la convenienza di questo tasso, assumendosi il rischio di possibili rincari futuri. In questo caso, Webank utilizza come parametro di riferimento l’Euribor 3 mesi, a cui aggiunge uno spread che varia in base al capitale erogato. Anche qui la percentuale massima di capitale finanziabile scende al 50% del valore dell’immobile nel caso di erogazione precedente ai lavori di ristrutturazione. Il mutuo variabile con cap di Webank ha le stesse caratteristiche del variabile, ma viene fissato un tetto massimo al tasso che non può superare il 4,45%.

Queste tre soluzioni di mutuo ristrutturazione di Webank hanno diverse caratteristiche in comune: la durata è compresa tra 10 e 30 anni; il richiedente deve avere al massimo 60 anni d’età e 75 alla chiusura del mutuo; l’importo erogabile va da un minimo di 50.000 euro ad un massimo di 1.000.000 di euro e non può superare l'80% del costo di ristrutturazione, sempre entro il limite del 50% del valore dell'immobile.

Schede: mutui ristrutturazione