Istat: il mercato dei mutui è vivo

Pubblicato il 8 November 2011

Il 2011 è un’annata da dimenticare per il mercato immobiliare. I numeri del Rapporto Istat, con i dati relativi alla prima parte dell’anno, parlano fin troppo chiaro. Nel primo trimestre le compravendite registrate sono state in netto calo: 4500 in meno, un ribasso del 2,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E sempre in base ai rilevamenti dell’Istituto di Statistica, nel secondo trimestre il trend è proseguito sulla medesima falsariga.

Ma c’è un dato che in questo ambito sorprende: se le compravendite di abitazioni arrancano, il mercato dei mutui resta a livelli piuttosto buoni. Anzi, se si prende il dato generale, nella prima fetta di 2011 sono aumentati del 2%. Questo rialzo è dovuto principalmente al boom dei mutui senza costituzione di ipoteca: +5,4%, contro invece la flessione di quelli con ipoteca (-0,4%). Qui, se si prendono le singole aree geografiche, a giocare un ruolo decisivo è l’autentico boom di mutui senza ipoteca fatto segnare dal Nord-Ovest (+16,9%).

Tutto sommato però, nelle grandi città il mutuo casa continua a trovare il proprio habitat naturale. Nonostante la congiuntura sfavorevole e gli spread applicati dalle banche in crescita continua, il mercato dei mutui nelle città medio-grandi e nelle aree metropolitane mantiene ovunque il segno “+”. Qui infatti, se si mette a confronto il 1° trimestre di quest’anno con quello del 2010, c’è un’impennata media dei mutui senza ipoteca immobiliare del 10,7%, ma c’è un incremento anche per quelli con ipoteca, che segnano un + 4,4%. Decisamente più contenuto invece è il rialzo nelle località di provincia: per quelli senza ipoteca si sta nell’ordine del +2%, mentre per quelli ipotecari c’è addirittura il segno meno, con un calo diffuso dello 0,8%.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Valerio Mingarelli Valerio Mingarelli, marchigiano, è giornalista professionista fin dall’età di 28 anni.

Ha cominciato la sua carriera in ambito televisivo (TV Marche e TV 23) per poi passare alla carta stampata nel 2002 scrivendo prima per il Giornale dell’Umbria e poi per il Corriere Adriatico. Dal 2007 è al quotidiano Metro, testata internazionale fra le più diffuse, dove cura le pagine dell’economia scrivendo, fra l’altro, di assicurazioni, risparmio, mutui e immobiliare.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo