Mondo mutui

7 maggio 2013

Mutuando - Mutuo finito, cosa devo fare?

Mutuo finito, cosa devo fare?

E, finalmente, dopo circa 20 anni si finisce di rimborsare il mutuo ipotecario. Gioie a parte per l’evento che corona il sogno di tutti gli italiani di diventare proprietari della casa in cui si abita, meglio anche ricordare gli ultimi accorgimenti da seguire per accertarsi che il prestito venga definitivamente estinto. E che, di conseguenza, non si abbia più nessuna posizione debitoria nei confronti della banca o della compagnia assicurativa con cui si è stipulata la polizza collegata al finanziamento.

Iniziamo con il ricordare che, in base al decreto Bersani, convertito nella Legge 40/2007, la cancellazione dell’ipoteca è diventata una conseguenza automatica dell’avvenuta estinzione del mutuo. È, quindi, con il pagamento dell’ultima rata che si estingue automaticamente anche l’ipoteca che garantisce il mutuo. Una cancellazione semplificata che riguarda le ipoteche iscritte a garanzia di mutui e finanziamenti, anche non fondiari.

Nel dettaglio, la normativa prevede che l’istituto bancario ne dia notizia sia al mutuatario, rilasciando una quietanza attestante la data di estinzione del prestito per la casa, che alla Conservatoria dei Registri Immobiliari attraverso un’apposita comunicazione da trasmettere entro 30 giorni per via telematica. L’ufficio poi, ricevuta la comunicazione, procede entro il giorno successivo alla cancellazione d’ufficio dell’ipoteca. Quindi, non serve l’intervento del notaio e non ci sarà nessun onere per il mutuatario. Salvo i casi in cui, ricorrendo un giustificato motivo come la revoca dei pagamenti effettuati dal debitore, la banca stessa comunichi alla Conservatoria che l’ipoteca permane.

Capitolo a parte per i mutui estinti prima dell’aprile del 2007. In questo caso la banca deve comunicare alla Conservatoria l’estinzione del prestito entro 30 giorni dalla richiesta del cliente da farsi con lettera raccomandata a/r. Mentre per i mutui già estinti, per usufruire della cancellazione automatica dell’ipoteca, si deve fare una richiesta scritta alla banca.

Conviene, quindi, conservare con molta cura la quietanza che si riceve visto che accerta che non si ha più nessun obbligo nei confronti della banca e che sulla casa non è più presente alcuna ipoteca (vale a dire la garanzia accessoria), soprattutto se si decidesse di vendere l’immobile.

Quando si estingue il mutuo occorre, comunque, prestare attenzione anche alla polizza vita, multi-rischi o ad un’altra collegata al finanziamento che si è stipulata al momento dell’accensione. Allora, in primis va detto che il decreto liberalizzazioni (convertito nella Legge 221/2012) e il Regolamento Isvap n° 40 hanno disciplinato questa materia a tutto vantaggio dei mutuatari. Ed ora la normativa è molto chiara: anche chi ha sottoscritto il prestito prima del 2010, collegandoci un’assicurazione a premio unico, quando estingue il mutuo ha il diritto di recedere dalla polizza ed ottenere il rimborso del premio pagato.

Nel dettaglio, a partire dal 19 dicembre 2012, per tutti i contratti di assicurazione connessi a mutui e ad altri contratti di finanziamento stipulati anche precedentemente a tale data, per i quali sia stato corrisposto un premio unico, in caso di estinzione anticipata o di trasferimento del mutuo o del finanziamento, le compagnie devono restituire all’assicurato il rateo di premio non goduto della polizza assicurativa. In alternativa, l’assicurato può richiedere la prosecuzione della copertura assicurativa fino alla scadenza contrattuale a favore del nuovo beneficiario designato.

di

Altre news

Commenti

  • In riferimento al rimborso del premio non goduto, questo più' essere effettuato anche se il mutuo e' stato estinto nel 2007? Non viene applicata la prescrizione?
    scritto da Pina coppa il 06/08/2014
  • Cara Pina, dipende di quale assicurazione si tratta. Se è un’assicurazione sulla vita, i diritti si estinguono in 10 anni. Altrimenti, in 2. (art 2952 codice civile).
    scritto da Floriana Liuni il 08/08/2014
  • Sono erede di un immobile con mutuo estinto nel 2005 presso la vecchia ormai scomparsa SICILCASSA. Adesso dovendo vendere casa il notaio mi chiede la cancellazione del mutuo che ai tempi non è stata fatta; il problema è che recandomi in banca (adesso Banco di Sicilia / Unicredit banche che hanno assimilato la vecchia Sicilcassa) nei loro sistemi informativi non risulta nulla ed avendo i sistemi informatici aggiornati non riescono a farmi avere la liberatoria o comunque la documentazione per provvedere alla cancellazione. Cosa devo fare? Grazie.
    scritto da GIANNI il 22/04/2015
  • Caro Gianni, per i mutui estinti dopo il 2007 è in vigore la legge 40/2007 che stabilisce che la banca rilasci al debitore una quietanza da cui risulti la data di estinzione e la notifichi entro 30 giorni al conservatore, che la cancella d'ufficio. Per i mutui estinti prima di quella data, come il suo, il cliente deve chiedere la cancellazione del mutuo con lettera raccomandata e la banca deve comunicare alla Conservatoria l'estinzione del mutuo entro 30 giorni dalla richiesta del cliente. Se tutto questo non è stato fatto a suo tempo, si informi presso la banca se sia possibile farlo a posteriori.
    scritto da Floriana Liuni il 23/04/2015
  • Grazie per la risposta ma noto che non è preparata in merito, capisco che il mio è un caso particolare, ma pensavo visto che si occupa di mutui potesse avere una risposta anche a questo problema. Mi muovo per altre vie. Saluti.
    scritto da Gianni il 23/04/2015
  • Caro Gianni, mi spiace non essere preparata sul suo caso specifico. Le informazioni che le ho dato sono naturalmente di carattere generale, ma il consiglio che posso darle è solo quello di informarsi presso un professionista che possa aiutarla a chiarire gli aspetti particolari del suo caso. Saluti a lei.
    scritto da Floriana Liuni il 04/05/2015
  • Buongiorno, ho estinto anticipatamente il mutuo il 29 settembre 2015. Avrei dovuto fare il rogito di vendita della casa il 6 novembre, ma non posso farlo perché la conservatoria non ha ancora cancellato l'ipoteca. La banca ha mandato tutto il 3 ottobre. Il notaio non vuole farlo nonostante abbia il nullaosta dalla banca. Cosa posso fare? Grazie Patty
    scritto da patty il 05/11/2015
  • Cara Patty, i tempi di cancellazione dell'ipoteca decorrono a partire dai 30 giorni dopo l'estinzione del debito, termine entro il quale la banca deve dare comunicazione all'Agenzia del Territorio (legge 40/2007). Verifichi che questo sia stato fatto: a quel punto la tempistica dipende dall'Agenzia del Territorio, che dovrà cancellare l'ipoteca.
    scritto da Floriana Liuni il 11/11/2015
  • Buongiorno, ho un problema un po' insolito. Dopo una surroga di un mutuo ipotecario "prima casa" con ipoteca sulla casa stessa e su una seconda casa, è stato surrogato il mutuo assieme all'ipoteca sulla casa dalla nuova banca, lasciando alla vecchia banca l'ipoteca sulla seconda casa. Ora, nessuna delle due banche, vuole cancellare quest'ultima ipoteca giocando al rimpallo con le responsabilità. La nuova banca ha redatto un contratto di surroga errato dimenticando di trasportare la seconda ipoteca; la prima banca ha l'ipoteca in carico ma non detiene con me alcun debito. Di chi è la responsabilità? Come posso muovermi? Grazie.
    scritto da Aldo il 04/05/2016
  • Gentile Aldo, l'unica via credo sia rivolgersi ad un avvocato.
    scritto da Floriana Liuni il 18/05/2016
  • Buongiorno, non riuscendo più a sostenere il pagamento dei 2 mutui ipotecari che gravano sulla casa, il primo per acquisto dell'immobile (avvenuto nel 2004) e il secondo per ottenere liquidità (avvenuto nel 2015), posso cedere l'immobile alla banca per estinguere i mutui contratti? Il valore della casa è superiore al residuo che ho da pagare . Sempre nella stessa abitazione abita la mia ex moglie con i figli. Cordialità
    scritto da Fabio il 04/11/2016
  • Gentile Fabio, naturalmente smettendo di pagare le rate del mutuo interviene la procedura di pignoramento, quindi l'immobile diviene di proprietà della banca.
    scritto da Floriana Liuni il 08/11/2016
  • Buongiorno un’informazione; il 18 gennaio scorso ho fatto una surroga di mutuo in un’altra banca, ora il problema è che ho estinto il mutuo il 18 di gennaio ed è successo che il 27 si sono presi una polizza di 627euro. Come è possibile se il mutuo con la prima banca non lo ho più, ma si prendono i soldi? Poi un’altra cosa; quali sono le polizze che mi devono risarcire? Grazie anticipatamente
    scritto da Sara il 28/01/2017
  • Gentile Sara, purtroppo lo staff della banca è l’unico che possa rispondere a questa sua domanda, dal momento che la situazione delle sue polizze è nota a loro.
    scritto da Floriana Liuni il 06/02/2017
  • Buongiorno, vorrei sapere la prassi dell'estinzione del mio mutuo che scade il 30 giugno 2017; cioè pagamento ultima rata cosa bisogna fare? Grazie anticipatamente e porgo i miei distinti saluti
    scritto da carlo monetti il 20/04/2017
  • Buongiorno, mia moglie e suo fratello hanno estinto il mutuo, anzi io e mia moglie.... perché suo fratello non ha pagato una rata del mutuo. Come posso fare per avere il conteggio degli interessi cioè la somma totale pagata interessi più capitale per richiedere al fratello di mia moglie le somme non versate? Grazie
    scritto da Mario il 03/05/2017
  • Gentile Carlo Monetti, con il pagamento della sua ultima rata il suo mutuo si estingue. Non credo le si chieda altro. Per qualunque dubbio si rivolga però alla sua banca.
    scritto da Floriana Liuni il 09/05/2017
  • Gentile Mario, se lei è a conoscenza dell’intero ammontare del mutuo e di quanto sua moglie ha versato, immagino sia sufficiente fare la differenza. Il vostro contratto dovrebbe contenere tutti i dati. Nel caso si faccia aiutare da un notaio o da un commercialista.
    scritto da Floriana Liuni il 23/05/2017

Scrivi un commento

Il profilo dell'autore

Mutuando di Patrizia De Rubertis

Romana, laureata in Scienze Politiche, giornalista professionista, si occupa da molti anni di questioni legate all’economia e alla finanza. Ha lavorato, fra gli altri, per Skytg24, MiaEconomia, Rai3. Dal 2010 è una delle inviate per il programma economico de La7 Effetto Domino.

Ultimi approfondimenti: