Fondo di solidarietà per chi è in difficoltà...

Pubblicato il 26 July 2013

È attivo da ormai quasi cinquanta giorni il cosiddetto Fondo di Solidarietà per acquistare la prima abitazione, nato dalla moratoria definita dall’Associazione Bancaria Italiana in accordo con alcune associazioni a tutela dei consumatori che venne definita ormai due anni fa, e che ha permesso a duemila e duecento famiglie italiane di interrompere per un anno e mezzo  i pagamenti delle rate dei mutui. Questa possibilità è stata concessa in gravi e particolari casi ovvero dove si sia verificata la perdita del lavoro da parte della persona a cui il mutuo era intestato, o ancora una grave malattia o il decesso del mutuatario.

In occasione di un incontro che si è tenuto pochi giorni fa per discutere dell’andamento del Piano Famiglia, al quale hanno partecipato rappresentanti del Ministero dell’Economia, dell’Associazione Nazionale dei Comuni e della Conferenza Episcopale Italiana, è stato comunicato che la dotazione ancora esistente del Fondo è pari a circa dieci milioni di euro e le previsioni dicono che dovrebbe esaurirsi entro la fine di quest’anno, mentre a livello economico questa iniziativa, che a marzo di quest’anno è stata sostituita dal Fondo di Solidarietà, ha aiutato quasi centomila nuclei familiari, con un controvalore di quasi undici miliardi di euro che significano un sostegno di circa settemila euro a famiglia.

Sono stati inoltre presi in considerazione anche nuovi strumenti di sostegno per categorie in difficoltà: a partire dal Prestito Ipotecario Vitalizio dedicato alle persone con più di sessantacinque anni, che permetta loro di ottenere un credito ipotecario continuando però ad avere proprietà e possesso della casa che viene posta come garanzia del finanziamento.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Giovanna Valsecchi Giovanna Valsecchi, si è aureata nel 1999 all’Università Cattolica di Milano in Lettere Moderne con indirizzo in comunicazioni sociali.

Fino al 2005 si è occupata dell’Ufficio Stampa legato alle iniziative dell’associazione onlus Emergency, ha poi lavorato per l’ufficio stampa di eBay Italia e da settembre del 2010 si occupa delle media relations di Facile.it

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo