Fondo prima casa potenziato

Ecco le richieste presentate al governo

Con la lettera inviata al governo, l’Associazione bancaria italiana, Abi e 17 associazioni di consumatori rinnovano l’invito a potenziare gli strumenti di tutela per le famiglie che hanno mutui e che sono state colpite dalla pandemia.

Le richieste sul fondo prima casa

La lettera, in particolare, contiene richieste per il fondo prima casa e il fondo Gasparrini: nello specifico si chiede che siano potenziate le disponibilità finanziarie del “Fondo prima casa per garantire l’operatività almeno per tutto il 2022.

Il fondo prima casa, è il principale strumento pubblico nel mercato dei mutui per l’acquisto dell’abitazione principale.

Nella lettera si chiede anche di rifinanziare e ampliare l’operatività del Fondo Gasparrini anche ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti nonché a tutti i mutuatari a prescindere dal reddito.

Si tratta di un Fondo che consente la sospensione, fino a 18 mesi, del pagamento delle rate dei mutui per le famiglie in difficoltà; da dicembre, però, tra le more di provvedimenti che si sono succeduti nel tempo è stata lasciata scadere la previsione che ampliava la portata del fondo Gasparrini anche agli autonomi restringendo dunque la possibilità di accesso alla sospensione del mutuo.

Controgaranzia dello stato per il sostegno ai giovani

Le banche e le associazioni di consumatori poi richiedono la controgaranzia dello Stato a supporto del “Fondo per il credito ai giovani”, e del “Fondo di sostegno alla natalità” per rendere questi strumenti in linea con le regole di vigilanza dell’Accordo di Basilea per le banche.

“L’iniziativa”, si legge nel documento inviato al Governo, “rappresenta un primo intervento dei firmatari del Protocollo d’Intesa “Progetto AbitAzione”, sottoscritto nel febbraio scorso e finalizzato, tra l’altro, alla promozione di iniziative per supportare le famiglie italiane in difficoltà, per favorire l’accesso al credito nonché per rendere sempre più efficiente il mercato del credito immobiliare ai consumatori”.

Le novità attese

Intanto si è in attesa del nuovo provvedimento del governo in fase di ultimazione, il decreto Sostegni 2 che dovrebbe contenere delle misure per il rafforzamento proprio di questi strumenti e interventi per consentire agli under 36 di contrarre mutui prima casa a condizioni di vantaggio fiscale con sgravi di imposte e garanzia statale sul mutuo.

18 maggio 2021 di

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Ultimi approfondimenti:

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo