Anatocismo sul mutuo

Cos'è l'anatocismo

10 agosto 2011

Il termine anatocismo deriva dal greco anà, che significa nuovo, e da tokòs che vuol dire interesse. Si definisce anatocismo l'applicazione degli interessi sugli interessi già calcolati su una rata del mutuo pagata in ritardo. Di solito questo avviene a cadenza trimestrale, provocando un meccanismo che innalza la cifra, cioè il capitale, sul quale gli interessi vengono nuovamente calcolati. La suddetta operazione da parte della banca che ha concesso il mutuo viene chiamata anche con il termine di capitalizzazione degli interessi. In caso di mancato pagamento di una rata è lecito che la banca applichi gli interessi di mora. L'importo della rata da pagare, tuttavia, comprende non solo una parte del capitale da rimborsare, ma anche gli interessi calcolati a monte, al momento dell'accensione del mutuo. In questo caso si tratta di una lecita capitalizzazione degli interessi.

In Italia esiste il reato il anatocismo sancito dall'articolo numero 1283 del Codice Civile. Le banche quindi non sono autorizzate ad aggiungere all'importo di ogni rata la somma degli interessi dovuti e sugli stessi calcolare ulteriori spese. Il capitale in questo caso avrebbe una crescita esponenziale, provocando una continua spesa aggiuntiva al titolare del mutuo. In relazione al reato di anatocismo sul mutuo è possibile eseguire una verifica contabile, che potrebbe portare a configurare anche quello di usura. In tal caso l'intestatario dello stesso mutuo può chiedere il rimborso direttamente all'istituto che lo ha erogato. Il titolare può avanzarne richiesta inviando una lettera raccomandata alla propria banca, che è tenuta a rispondere entro e non oltre 10 giorni dal ricevimento della stessa. In caso contrario il cliente può appellarsi al Giudice di Pace, ma solo se si tratta di importi che superano 5 mila euro.

Forse ti interessa anche ...

Preventivo mutui

Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore.
Bastano 2 minuti!