Mutuando: il blog di Mutui.it

Sospensione mutui per 548 mila famiglie

Sospensione mutui per 548 mila famiglie

26 gennaio 2021

La causa principale è stata la perdita di lavoro

Mezzo milione di italiani ha bussato alla porta della banca o a Consap, società del ministero dell’economia, per chiedere un posticipo del pagamento delle rate dei mutui nel 2020.

Per Crif questo si traduce in uno stop delle rate per un mutuo su dieci: il 9,4% dei mutui immobiliari, l’11,6% degli altri mutui.

La possibilità di chiedere una sospensione è ancora in essere per quanto riguarda il meccanismo del fondo Gasparrini fino al 2022, mentre l’accoglimento automatico è previsto fino a tutto il 2021.

Abbiamo già avuto modo di illustrare sul sito Mutui.it quali sono i meccanismi del funzionamento del fondo, ma ricapitoliamo insieme i passaggi.

La sospensione della rate

È possibile chiedere alla banca di posticipare il pagamento della rate del mutuo prima casa, fino a 18 mesi, al ricorrere di una serie di condizioni che si possono consultare sul sito di Consap.

Le casistiche sono andate ad ampliarsi man mano che si prolungavano gli interventi di sostegno per fronteggiare l’epidemia di Covid-19 così è stato riconosciuto anche alle partite Iva che abbiano subito un calo di fatturato del 33% di avvalersi della possibilità, ma questa condizione è spirata al 17 dicembre e al momento non è più possibile per questi soggetti ripresentare domande, o a chi è in cassa integrazione o a subito una riduzione dell’orario di lavoro.

Nella ricerca Crif evidenzia che è lo stop del lavoro a comportare la richiesta del congelamento delle rate dei mutui. Il 40% delle pratiche autorizzate da marzo a dicembre da Consap è legato alla sospensione del lavoro, il 7,7% alla riduzione dell’orario e il 10,3% alla perdita di lavoro.

Tra chi richiede lo stop, il 40% rientra nella categoria del lavoratore autonomo. 

I fondi

I fondi a disposizione sono stati utilizzati per il 65% della dotazione iniziale di 400 mln di euro. L’altra strada che si puo’ percorrere è quella di rivolgersi alla propria banca che se ha aderito ai protocolli Abi potrà concedere autonomamente lo stop. Abi ha reso noto che al momento risultano congelati volumi pari a 25 mld di euro.

Banca d'Italia aggiorna questo contatore periodicamente. L’ultimo bollettino ufficiale del 13 gennaio 2021 evidenzia che: “Le domande delle famiglie hanno riguardato prestiti per 96 miliardi di euro. Le banche hanno ricevuto oltre 206 mila domande di sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa (accesso al cd. Fondo Gasparrini), per un importo medio pari a circa 94 mila euro. Le moratorie dell’ABI e dell’Assofin rivolte alle famiglie hanno raccolto 571 mila adesioni, per circa 27 miliardi di prestiti”.

Complessivamente guardando alle moratorie anche dei finanziamenti imprese, le domande di adesione alle moratorie su prestiti sono oltre 2,7 milioni, per un valore di circa 300 miliardi, e superano quota 129,5 miliardi le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI.

Attraverso ‘Garanzia Italia’ di Sace sono state concesse garanzie per 20,8 miliardi di euro, per un totale di 1.410 operazioni. in termini di importi; circa il 95% delle domande o comunicazioni relative alle moratorie è stato accolto dalle banche, pur con differenze tra le varie misure. Il 4% circa è stato sinora rigettato; la parte restante è in corso di esame.

di

Altre news

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Mutuando di Cristina Bartelli

    Calabrese, ma da tempo trapiantata a Milano, è giornalista professionista dal 2004. Lavora per ItaliaOggi scrivendo del Fisco in ogni sua forma. Ha fatto incursioni su Classcnbc e Tgcom per raccontare le novità di manovra di bilancio, sanatorie fiscali e storie di elusione. Modera convegni e tavole rotonde su temi come l’antiriciclaggio, la pianificazione fiscale e gli adempimenti con l’agenzia delle entrate.

    Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo