Vendere casa: come gli italiani affrontano il mercato

Ancora lunghi i tempi per concludere le compravendite

Ancora lunghi i tempi per concludere le compravendite

Pubblicato il 23 dicembre 2021

Nell’ultimo anno sono molti gli italiani che hanno deciso di vendere la propria casa, in particolare nelle grandi città. L’hanno fatto soprattutto per spostarsi in un’abitazione più adatta alle nuove esigenze emerse nel corso della pandemia, tra cui il lavoro da casa e la didattica a distanza. Dietro l’incremento del numero di compravendite vi sarebbero infatti questa esigenze come rivela un’indagine condotta da BVA Doxa per conto di Casavo, società specializzata nell’instant buying.

Nel 2021, secondo i dati, il 62% di chi ha venduto ha avviato contemporaneamente la ricerca di una nuova casa. Le tipologie più scambiate sono state i bilocali e i trilocali, anche se si rilevano trend diversi nelle città di Torino, Bologna e Firenze.

Dagli appartamenti alle villette

Il 40% degli italiani ha messo in vendita l’abitazione principale in cui viveva, mentre il 23% ha messo in vendita la casa di familiari (figli/genitori) o parenti. Le case in vendita ma precedentemente affittate rappresentano il 12% (stessa percentuale per le seconde case).

A Roma la percentuale di vendite di case in affitto sale al 15%, mentre è più ridotta la vendita delle abitazioni principali (32%).

Il trilocale è stata la tipologia di casa più venduta. A Torino, Bologna e Firenze la percentuale di bilocali venduti è sotto la media, attestandosi al 23% contro il 34% di Milano.

In genere a essere stati messi in vendita sono stati appartamenti situati all’interno di un condominio (per il 75%). Solo il 20% è costituito da case indipendenti o villette singole e il 5% da villette a schiera o bifamiliari.

Perché e come si vende casa

Le motivazioni che hanno spinto a vendere vedono al primo posto “Andare a vivere in una casa più adatta” (36%), “Reperire liquidità” (per il 29%), “Casa ereditata” (24%), “ Andare a vivere in un’altra città/quartiere” (21%) e “Divorzio/separazione”(2%).

Al momento della selezione della modalità di vendita la maggior parte degli italiani ha optato per l’intermediazione immobiliare (l’81% degli interpellati), soprattutto di tipo tradizionale (scelto dal 65% di chi ha messo in vendita l’immobile). Solo il 35% si è fatto supportare da un operatore  digitale o da un Instant Buyer.

Il 75% delle agenzie e degli operatori (anche quelli tradizionali) ha tuttavia pubblicato le inserzioni di vendita su portali di annunci e siti web in modo da incrementarne la visibilità. Tra gli operatori tradizionali, le pratiche più utilizzate comprendono l’affissione dell’annuncio nei propri locali o sulla vetrina dell’agenzia (38%), in strada o nei locali pubblici (38%) e la pubblicazione dell’annuncio sui giornali locali (34%).

Tempi, prezzi e modalità

La prima fase del processo di vendita consiste nel definire il valore del proprio immobile per capire come si posiziona sul mercato. Si tratta di un momento cruciale tanto più che, sulla base del valore stimato dell’immobile, verrà poi deciso l’eventuale ricorso a un mutuo per consentire l’acquisto di una casa più grande.

Per tentare di definirlo, il 60% delle persone si rivolge ad agenzie immobiliari, professionisti o conoscenti che hanno avuto esperienze simili. Nel 40% dei casi, invece, cercano sul web il prezzo di case simili alla loro oppure richiedono una valutazione online.

In media nel nostro Paese ci vogliono circa sette mesi per vendere casa, e per più di una vendita su due ci vuole più tempo del previsto. Ma, per accorciare il processo, e ridurre anche i rischi legati alla diffusione della pandemia, ci si affida anche a modalità di visita digitali.

Chi vende casa infatti riceve ancora nella maggior parte dei casi visite in presenza e per una persona su 3 ci vogliono più di 10 visite. Ma potrebbe prendere piede progressivamente un approccio “ibrido”: basti pensare che mentre il 70% di chi vende ha ricevuto solo visite fisiche, ben il 30% ha sfruttato le potenzialità offerte dalla tecnologia attraverso videochiamate.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo