Un trend negativo per il mattone

22 settembre 2014

Rapporto BRI sui prezzi reali degli immobili

Un mattone indigesto ormai da troppo tempo: ecco il trend negativo che sembra perpetuarsi in Italia, e non solo, messo in luce da una delle ultime ricerche della Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI), situata a Basilea e con 56 banche centrali come azioniste compresa la Banca d’Italia, che svolge abitualmente ricerche economiche e monetarie producendo importanti statistiche sul sistema finanziario internazionale.

Nei fatti questo interessante rapporto ha reso una fotografia piuttosto chiara rispetto ai prezzi reali degli immobili, perciò senza tenere in considerazione i tassi di inflazione delle case nell’ultimo anno, a partire dal secondo trimestre del 2013 fino allo stesso periodo di questo 2014, prendendo perciò in considerazione anche la fase di forte crisi economica.

A livello generale, secondo i numeri dello studio della BRI, l’andamento dei prezzi reali sembra essere piuttosto disomogeneo nell’ambito delle economie avanzate. Si fronteggiano nazioni nelle quali il declino dei prezzi sembra essersi arrestato, come in Irlanda (7,2%), Gran Bretagna (6%) e Svezia (4,8%), ed altre, come Grecia (-6%), Italia (-5%) e Spagna (-3,8%), in cui invece è continuato.

Una quadro per nulla incoraggiante sotto numerosi punti di vista. È ormai cosa assodata il fatto che mercato immobiliare e situazione economica viaggiano in parallelo. Come scrive anche la BRI “le fluttazioni dei prezzi reali delle case hanno un forte impatto sulla richezza netta delle famiglie e sulla loro propensione alla spesa” e conclude “il valore delle case rappresenta la garanzia associata ai mutui, mutui che, solo nelle economie avanzate, sono pari a ventiquattromila miliardi di dollari”.

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Francesca Lauritano Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d’Impresa.

    Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

    Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo