Residenziale, Milano locomotiva di Italia nelle compravendite

Molto vivaci anche Bergamo, Brescia e Varese

Molto vivaci anche Bergamo, Brescia e Varese

Pubblicato il 29 luglio 2021

Il mercato immobiliare sembra pronto a ripartire: il numero di compravendite concluse nel primo semestre 2021 è infatti in aumento sia rispetto al 2020, sia al 2019, in linea con il trend pre-pandemia.

Nuovi modelli abitativi, che privilegiano spazi più ampi e aree esterne tra cui balconi e terrazzi, sembrano aver ridato nuovo slancio alla domanda, inclusa quella rivolta alle seconde case.

In questo scenario di ripresa, a cui ha contribuito anche il Decreto Sostegni bis, che ha favorito un deciso aumento dei mutui prima casa erogati ai giovani, Milano si conferma la città trainante e la Lombardia conquista il primo posto a livello nazionale per numero di transazioni.

Ad affermarlo è il primo Outlook Semestrale di Real Estate Data Hub, lo strumento di analisi nato dalla collaborazione tra RE/MAX Italia e Avalon Real Estate Spa.

La Lombardia traina la domanda

A fare da traino a livello nazionale è la Lombardia, dove la domanda per il mercato residenziale cresce a ritmi superiori alla media, con tempi di vendita che si riducono sensibilmente rendendo la piazza molto più vivace.

Oltre a Milano, tra le città più attive si distinguono Bergamo, Brescia e Varese. In queste località le transazioni nel secondo trimestre 2021 sono quasi il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una netta preferenza per trilocali e bilocali che rappresentano rispettivamente il 40% e il 30% del totale.

 A livello regionale, la superficie media degli immobili scambiati è di 88 mq, con punte di 100 e 110 mq a Bergamo e Brescia. Le metrature scendono sotto la media regionale per gli immobili di Milano (77,3 mq), dove la preferenza dei consumatori si orienta verso i bilocali, mentre i trilocali sono maggiormente apprezzati nell’hinterland.

A Milano si allungano i tempi di vendita

Nel secondo trimestre 2021, il mercato residenziale milanese è caratterizzato da un costante aumento della domanda.

Anche i prezzi registrano un andamento crescente attestandosi su livelli leggermente superiori rispetto al 2020, ad eccezione dei monolocali per i quali cala la richiesta.

In controtendenza rispetto al trend regionale e nazionale, il report registra un aumento dei tempi di vendita nel capoluogo lombardo. Tuttavia, il mercato milanese rimane uno dei più dinamici: nel secondo trimestre i tempi di vendita per un appartamento erano in media di circa 102 giorni.

La maggior parte degli scambi continua a riguardare però immobili poco efficienti dal punto di vista energetico: oltre il 78% degli immobili venduti a Milano appartiene alle ultime tre classi energetiche (E, F, G).

Nel capoluogo la vendita di immobili in categoria B supera però la media nazionale del 4%. Minore rispetto alla media nazionale la percentuale degli immobili scambiati in categoria G, 38% contro il 45%. La categoria E supera di 4 punti percentuali la media nazionale.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo