Se le banche sono titubanti, altre società americane si lanciano nel settore mutui

Pubblicato il 17 October 2014

Negli Stati Uniti il blitz delle società finanziarie sta avendo successo a discapito delle banche, sempre più titubanti nel concedere mutui. Con questo atteggiamento si lasciano aperti spiragli in cui si inseriscono altre identità finanziarie che colgono la palla al balzo per trarne il massimo profitto. Stando agli ultimi dati di Inside Mortgage Finance, pubblicazione che da trent'anni monitora il mercato dei mutui residenziali, nella prima metà del 2014, sono stati in prevalenza i gruppi non bancari ad aver erogato quasi un quarto dei mutui totali, cioè il 23%, il massimo dall'inizio della crisi finanziaria, il 5% in più rispetto al 17% al primo semestre 2013 e all'11% dello stesso periodo 2012.

Complessivamente nei primi sei mesi dell'anno sono stati concessi mutui per 530 miliardi di dollari, il 53% in meno dalla prima metà del 2013. tutto questo nel momento in cui, in complesso, i mutui concessi nel periodo tra gennaio e giugno 2014, negli Stati Uniti, sono crollati del 53% rispetto ai primi sei mesi del 2013: in totale negli Usa sono stati concessi mutui per un totale di 530 miliardi di dollari.

In sostanza, negli Stati Uniti, i mutui destinati all'acquisto della casa concessi dai colossi bancari, tipo JP Morgan o Wells Fargo, sono crollati più rapidamente rispetto agli stessi mutui erogati da tutto il resto degli operatori del settore finanziario: questo, dicono gli esperti, avviene sulla scia di una serie di fattori, come patteggiamenti, nuovi standard più stringenti sui requisiti patrimoniali richiesti dalle banche e il crescente monitoraggio sui mutui stessi da parte delle autorità di regolamentazione. Tanto per citare alcuni dati, secondo il Wall Street Journal, un gigante come Quicken Loans, il maggiore erogatore non bancario di mutui, nei primi sei mesi di quest'anno, da gennaio a giugno, ha concesso mutui per 24,3 miliardi di dollari, più o meno quanto ha concesso un colosso bancario come Bank of America, schiacciata da un calo del 65% dei mutui erogati soltanto nei primi tre mesi del 2014, e ben di più di un altro gigante bancario, come Citigroup.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo