In ripresa gli acquisti di case da villeggiatura

Pubblicato il 9 ottobre 2015

L'Italia soffre ancora di crisi ma, in campo immobiliare, sembra vedersi una luce in fondo al tunnel. Se da una parte, infatti, i dati diffusi dall’Abi, l'Associazione bancaria italiana, evidenziano un aumento di mutui dell’86,1% rispetto al 2014, dall'altro arriva una conferma della nuova forza del mercato dall'indagine effettuata da Fimaa, la Federazione italiana mediatori agenti d’affari, in collaborazione con Confcommercio e Nomisma. Insieme, hanno fotografato l’andamento del mercato immobiliare delle località turistiche, al mare e in montagna evidenziando che, già l'anno scorso, il trend delle compravendite delle case vacanza, era in netta ripresa, registrando un +3,2% rispetto al 2013. A svettare sono le abitazioni delle località di mare, cresciute del 4,6%. Il trend non diminuisce, anzi: nella prima parte di quest'anno la percentuale delle famiglie italiane che si dimostrano interessate all’acquisto di una casa di villeggiatura è praticamente raddoppiata, passando dal 6,6% al 12,2%.

Case vacanza, aumentano le transazioni. Secondo l'indagine Fimaa, si tratta di un mercato che si muove con tempi diversi rispetto a quello delle grandi aree urbane italiane: sia il livello delle transazioni che il valore delle abitazioni usate per vacanza, infatti, dimostra di avere retto meglio del mercato residenziale delle prime case agli anni della crisi, reagendo un po' in ritardo ai primi segnali di ripresa del mercato immobiliare. Le prospettive per il 2016 mettono in mostra il rafforzamento delle transazioni per questa tipologia di acquisti, addirittura con l’inversione di tendenza nei prezzi e nei canoni di locazione.

Attualmente, comprare un'abitazione turistica in Italia vuol dire spendere in media 2.360 euro al metro quadro, prezzo mediamente sceso del 5% rispetto all'anno passato. Per quanto concerne il mercato delle locazioni, un appartamento con quattro posti letto (la tipologia più richiesta) costa, spese incluse, 375 euro (a giugno), 530 euro (luglio) e 675 euro (agosto).

Abruzzo e Calabria le meno care. In media, la maggior parte delle regioni italiane fa segnare una diminuzione dei prezzi in linea con la media nazionale, in calo del 5%. Le zone nelle quali, nel 2014, si è registrata la maggior diminuzione nei prezzi delle case turistiche sono state Abruzzo e Calabria, con prezzi in calo, rispettivamente del 9% e 7,5%, seguite da Basilicata, Marche e Molise, con un 6% di calo dei prezzi. Soltanto l'Umbria presenta valori quasi del tutto analoghi a quelli del 2014.

Santa Margherita Ligure sempre regina. Nelle località di mare, il maggior calo per quanto concerne i prezzi medi di compravendita è quello registrato in Abruzzo (-9,7%), mentre, fra quelle di montagna (e fra le località lacustri) la variazione negativa maggiore la fa segnare, con un -9,5%, la Calabria. Santa Margherita Ligure, in provincia di Genova, si conferma regina, in vetta alla classifica delle località turistiche più care, tanto che si parla di transazioni di case di prestigio o di case nuove: per comprare qualcosa bisogna sborsare, in media, 14.500 euro al metro quadrato. Subito dietro c'è Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, con 14.000 euro al metro quadro e Capri, provincia di Napoli, con 13.500 euro al metro quadro.

Per quanto concerne, invece, le più rinomate (e ricercate) località di montagna, al top si confermano Madonna di Campiglio, in provincia di Trento, Courmayeur, in provincia di Aosta e Cortina D'Ampezzo, in provincia di Belluno.

Ottimismo, ma ripresa lenta. “Non si può parlare ancora di ripresa vera e propria, ma comunque emerge un certo ottimismo”, sottolinea Santino Taverna, presidente di Fimaa. “La fiducia delle famiglie italiane sembra in moglioramento, ma resta la pressione fiscale sugli immobili talmente elevata da frenare la vera svolta del settore”. E poi, specifica il presdiente Fimaa, ci sono le difficoltà di accesso al credito per giovani e stranieri. 

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo