Mutui 2021, meno richieste ma più soldi

Mutui green e under 36 guidano il mercato

Mutui green e under 36 guidano il mercato

Pubblicato il 19 January 2022

Il 2021 non è stato l'anno migliore per i mutui, compresi i mutui prima casa. Meno richieste e aumento dell’importo medio richiesto sono state le due coordinate del mercato secondo Eurisc, il Sistema di informazioni creditizie di Crif.

A spingere e tener su il settore ci hanno pensato i mutui green e i mutui giovani, pesantemente aiutati dal boost degli incentivi del governo.

Richieste record per la fascia tra 35 e 44 anni

Al primo posto per quanto riguarda le fasce di età dei richiedenti si piazzano i clienti tra 35 e 44 anni che sono stati l'anno scorso il 32,4% del totale.

Seguono quelli di età compresa tra 25 e 34 anni (27,8%) e tra 45 e 54 anni (24,3%): quarto posto per la fascia di età tra 55 e 64 anni (10,4%), ancora più dietro i clienti tra 18 e 24 anni (2,7%), quelli tra 65 e 74 anni (2,2%) e oltre 74 anni (0,2%).

Importo medio: più di 139 mila euro

Uno dei dati più significativi per indicare lo stato di salute del mercato dei mutui e dei mutui prima casa è, secondo il Crif, quello relativo all’aumento della somma richiesta: nel 2021 l'importo si è attestato a 139.110 euro, in rialzo del 4,1% rispetto al 2020.

Tre famiglie su quattro chiedono meno di 150.000 euro

Secondo l’indagine del Crif, la fascia di importo tra 100.001 e 150.000 è la più richiesta nel 2021, gettonata dal 29,8% dei clienti. Subito dietro, la fascia di importo compresa tra 150.001 e 300.000 euro, richiesta dal 25,9% delle famiglie. In terza posizione, la fascia fino a 75.000 euro, chiesta dal 21% dei possibili mutuatari.

Penultimo e ultimo posto per le fasce di importo tra 75.001 e 100.000 euro (19,05%) e quella oltre 300.000 euro (4,3%).

Mutui si durata più lunga

Il 2021 si è contraddistinto anche per la durata richiesta dei mutui, compresi i mutui prima casa: secondo il Crif, più dell’80% delle richieste è stato orientato a una durata maggiore di 15 anni.

In pratica, anche questo dato indica come, oggi i clienti optano per un piano di rimborso di durata maggiore, soprattutto quella che va da 25 a 30 anni, richiesta dal 28,4% delle famiglie. A seguire, la durata 20-25 anni scelta dal 23,9% dei richiedenti; terzo posto per quella 15-20 anni, con il 23,2% delle richieste. Più indietro la durata 10-15 anni (13,6% delle richieste), 5-10 anni (5,7%), più di trent'anni (4,7%). Ultimo posto per la durata 0-5 anni, richiesta dallo 0,5% dei possibili mutuatari.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo