Mercato immobiliare in fase rialzista

Cresce l'interesse per le nuove costruzioni

Cresce l'interesse per le nuove costruzioni

Pubblicato il 1 April 2022

Fase rialzista storica per il mercato immobiliare italiano. L’emergenza sanitaria, che ha portato un nuovo modo di vivere la casa, ma anche la sostenibilità oltre al boom dei prezzi dell’energia e all’estrema volatilità dei mercati finanziari sono gli elementi base di questo rialzo.

In sostanza, viste tutte queste premesse, le famiglie hanno più interesse all’acquisto della casa: costruzioni nuove, soprattutto se green, ma anche il vecchio, l'usato, se c’è l’obiettivo di beneficiare dei bonus stanziati dal Governo. Non a caso i mutui prima casa vanno forte e, a marzo, hanno rappresentato più del 70% delle richieste.

Tecnocasa, vanno forte le nuove costruzioni

Il quadro della situazione emerge da un’analisi del Gruppo Tecnocasa, secondo cui la pandemia ha portato a un maggiore apprezzamento delle nuove costruzioni: la possibilità di risparmio energetico offerte da questi tipi di abitazioni alimenta l’interesse verso gli immobili costruiti con criteri tecnologici avanzati. Inoltre, a spingere verso l'acquisto, si aggiunge la ricerca di spazi esterni, più facilmente reperibili nelle nuove costruzioni.

Rimbalzo dei prezzi per il nuovo

Per questo, i prezzi delle case nuove, che hanno subito un forte ribasso negli ultimi dieci anni (-23,5%), stanno registrando un rimbalzo inatteso: secondo Tecnocasa, infatti, le compravendite di nuove costruzioni risultano pari al 16,9%. La finalità dell'acquisto è quello di comprare la casa principale (82,4%) e l'interesse va agli acquirenti fino a 44 anni.

L'usato si fa forte con i Superbonus

Le case usate sperimentano una riscoperta soprattutto grazie agli incentivi per le ristrutturazioni: il Superbonus 110% funziona soprattutto sulle soluzioni indipendenti e per il rifacimento di molti condomini. Secondo Tecnocasa, questo tipo di immobili ha subito ribassi più importanti rispetto al nuovo, visto che parliamo di un -28,5% in dieci anni.

Resta il fatto che il patrimonio immobiliare italiano è anziano, diciamo così, per cui la maggioranza delle case compravendute sono usate: l’83,1% delle compravendite, infatti, dice Tecnocasa, rientra in questo target. Il 73,6% dell’usato viene acquistato come prima casa: il restante 26,4% compra per investimento, segmento nel quale si registra un ribasso maggiore dei prezzi nelle trattative, pari all’8,5%.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo