Manhattan regina degli affitti in calo

Il costo dell'affitto è sceso in media di 2.500 euro

Il costo dell'affitto è sceso in media di 2.500 euro

Pubblicato il 4 novembre 2020

In Italia le notizie sui mutui, soprattutto sui mutui prima casa sono confortanti: secondo gli ultimi dati del Crif, nell'ultimo trimestre le richieste di mutuo hanno avuto come finalità l’acquisto della prima casa per il 45,2% del totale, in rialzo dal 42,4% del secondo trimestre. E aumentano anche, seppure di poco, gli importi richiesti, complici soprattutto i tassi bassi.

Dando un'occhiata agli altri mercati, si scopre che, al di là dell’acquisto della casa, un segmento importante come l'affitto sta mostrando segni di frenata. Guardiamo, per esempio, al mercato americano, sotto la lente in questi giorni più per le sporti della politica, con le elezioni in atto, che su quelle di economia e immobiliare. Eppure, un dato particolarmente interessante, che può essere una cartina di tornasole anche per altri settori, arriva proprio dal real estate. In special modo, dal portale immobiliare Streeteasy secondo cui il Coronavirus comincia a far calare gli affitti, in particolare in mercati considerati fondamentali come Manhattan.

A Manhattan affitti in discesa anche di 2.500 euro

Secondo Streeteasy, a Manhattan il costo dell'affitto è sceso in media di 2.500 euro e ha raggiunto livelli mai visti dal 2011. Il mercato degli affitti dei cinque distretti di New York, secondo Streeteasy, evidenzia come Manhattan sia quello che registra il maggior numero di sconti: niente male nemmeno Brooklyn, che mette in mostra cali notevoli, col 30,7% di affitti scontati, e il Queens, col 26,6%. Tutte cifre che hanno una spiegazione: l'esodo dalla città. Da marzo scorso, infatti, più di 246.000 abitanti hanno chiesto di cambiare indirizzo, andando a vivere fuori da New York.

Offerte aggressive pur di affittare

La pagina degli annunci immobiliari di Streeteasy, evidenzia che i proprietari di case iniziano a lanciare offerte particolarmente aggressive, in modo da attirare possibili affittuari delle loro case. Molti dei proprietari mettono in contratto la possibilità di non versare, nel corso dell'anno, diversi mesi di affitto, in modo da fronteggiare il calo della domanda.

Manhattan: 30 mila case disponibili in più rispetto al 2019

D'altro canto, è aumentata molto l'offerta negli ultimi mesi. Il numero degli affitti disponibili in una megalopoli come Manhattan supera i 72.000 appartamenti, pari a 30.000 case in più rispetto al 2019. “Gli inquilini - spiega l'economista Nancy Wu - non sono più disposti a pagare somme stratosferiche pur di vivere a Manhattan. E questo perché, con lo smartworking, non sono più obbligati ad andare in ufficio cinque giorni la settimana”.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo