In calo il valore e il numero delle case all’asta

21 gennaio 2020

In calo il valore e il numero delle case all’asta

Milano detiene il record per numero di esecuzioni immobiliari

Milano detiene il record per numero di esecuzioni immobiliari

Ogni 114 famiglie italiane ve n’è una che non è riuscita a saldare il pagamento dei propri debiti, tra cui le rate del mutuo, e che ha visto la propria casa andare all’asta. Talvolta ad acquistarla sono poi altre famiglie che facendo leva sulla svalutazione del prezzo dell’immobile a seguito della procedura esecutiva, possono permettersi di accedere ad un mutuo su misura, il mutuo asta giudiziaria.

Nel dettaglio sono state 204.632 le aste immobiliari nel 2019 come rilevato dal “Report Aste” a cura di Astasy Srl, società specializzata in questo settore. I dati, raccolti dai siti autorizzati dal ministero di Giustizia, dai siti dei tribunali, da quelli degli istituti di vendita giudiziaria e delle Associazioni Notarili, mettono in luce tuttavia un miglioramento della situazione: rispetto al 2018 le esecuzioni sono diminuite passando da 245.100 a 204.632 del 2019 per un controvalore a base d’asta pari a 28.446.933.776 di euro.

Il valore medio di un immobile all’asta si è notevolmente abbassato fino ad arrivare a 65.077 euro (contro i 115.000 euro del 2018), il che sta a significare che gli immobili vengono aggiudicati a valori notevolmente inferiori rispetto ai reali valori di mercato. Circa 184.250 lotti, pari al 90% della composizione delle esecuzioni immobiliari, sono costituiti da beni il cui valore all’asta è inferiore a 250mila euro, per un valore d’asta totale pari a 11.975.493.881 euro. Sono invece 16.874 i lotti, pari all’ 8% della composizione, il cui valore all’asta è inferiore a un milione di euro.

Il report mostra come la maggior concentrazione di esecuzioni immobiliari avvenga al Nord con il 46%, per poi proseguire al Centro con un 24% fino ad arrivare al Sud (18%) e alle Isole (12%). In un comune medio di 50mila abitanti, che conta circa 20.800 famiglie, vi sono circa 185 immobili in asta. Sono ai primi 5 posti per numero di esecuzioni, con oltre il 51% del totale delle esecuzioni italiane, la Lombardia con il 18,66%, a seguire la Sicilia (9,38%), L’Emilia-Romagna (8,73%) Toscana e Lazio (7,18%).

Anche nel 2019 è la provincia di Milano a detenere il record del numero di esecuzioni immobiliari in Italia: sono 9.505 le aste pubblicate nel 2019 (pari al 4,64% del totale nazionale). Segue Roma (8.476, in calo del 4,14%), Bergamo (6.667), Napoli (5.307) e Perugia (4.886).

Quasi il 70% delle unità immobiliari all’asta appartiene alla categoria “Residenziale” ed è costituita da appartamenti, monolocali, mansarde, attici, ville e villette. Solo il 5% è costituito da negozi, uffici, laboratori e magazzini, mentre il 10% sono capannoni industriali e commerciali e laboratori artigianali.

Una fetta importante pari all’11% è dato dai terreni, agricoli ed edificabili, mentre poco meno dell’1% degli immobili all’asta è rappresentata da strutture alberghiere, nella maggior parte a conduzione familiare.

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

    In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.