Immobiliare sostenibile: le tendenze del 2022

Per l'anno in corso si prevede un ulteriore trend positivo

Per l'anno in corso si prevede un ulteriore trend positivo

Pubblicato il 17 maggio 2022

Il mercato immobiliare italiano è in crescita. Nel 2022 si rafforza l'attenzione all'ecologie e si prevede un aumento dei prezzi fino al 3%. Attenzione però a un probabile aumento dei tassi sui mutui. Lo afferma l’edizione annuale del Real Estate Data Hub, realizzato da Centro Studi RE/MAX Italia, Avalon Real Estate e Ufficio Studi 24MAX.

Il mercato immobiliare italiano

Il 2021 è stato caratterizzato da una forte ripresa a livello globale che ha superato le attese più ottimistiche. La generale ripresa economica ha interessato anche il mercato immobiliare con un fatturato globale nel 2021 pari a 123 miliardi di euro e una crescita dell’8,7% sul 2020, valori che confermano il ritorno ai livelli pre-pandemia.

Il numero delle transazioni nel 2021 ha registrato un andamento crescente rispetto al 2020 e al 2019 per tutti i comparti analizzati.

Residenziale 2021

Nel 2021 il mercato residenziale ha registrato 190 mila transazioni in più rispetto a al 2020 e 144 mila in più rispetto al 2019. A trainarlo è il Nord Italia, dove si concentra circa la metà delle operazioni. Sono Sud e isole, però, a registrare l’incremento percentuale maggiore rispetto all'anno precedente.

Nel 2021 il trilocale si conferma la soluzione preferita dagli italiani, con metrature medie che vanno dai 90 mq nel nord e nel centro Italia ai 100 mq nel sud e nelle isole. Sul fronte dei prezzi, secondo i dati elaborati dal Centro Studi di RE/MAX Italia, si registra un aumento dell’1,5% in ambito residenziale, con una stabilizzazione nell’ultimo trimestre 2021.

Le tendenze del 2022

Per il 2022 si prevede un ulteriore trend positivo con un numero di transazioni attorno alle 710-720 mila e con prezzi in aumento tra l’1 e il 3%.

L’attenzione degli investitori sarà indirizzata principalmente sulle grandi città, ma anche sui piccoli centri ben collegati e dotati di infrastrutture e servizi. Una tendenza dovuta soprattutto al rialzo dei prezzi nei centri urbani che si sta verificando negli ultimi mesi.

Altro fenomeno rilevato nel 2021 è la transizione verde che sta interessando anche l'immobiliare, con una sempre maggiore attenzione alla qualità dell’investimento e ai parametri di sostenibilità degli immobili. Secondo il rapporto, l'interesse verso investimenti Esg (quelli che valutano parametri ambientali, sociali e di governance) “si sta manifestando in tutti i comparti e costituirà il principale driver di mercato dei prossimi anni”.

Mutui

Se a inizio anno – afferma lo studio - lo scenario non faceva prevedere un rialzo dei tassi, ora lo scoppio del conflitto in Ucraina costringe a rivalutare queste previsioni. L’Euribor è ancora in negativo ma l’Eurirs che regola i tassi fissi è in aumento. Per il futuro sarà determinante l’andamento dell’inflazione, che potrebbe richiedere un intervento da parte della Bce con un incremento dei tassi e un impatto diretto sulle rate dei nuovi mutui e in particolare su quelli a tasso variabile.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Paolo Fiore Giornalista professionista e leccese in trasferta: Bologna, Roma, New York, Milano. Dopo la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, ha scritto per Affaritaliani, MF-Milano Finanza, l'Espresso, Startupitalia e Skytg24.it. Si occupa di economia e innovazione per Agi, FocuSicilia e collabora con il gruppo Rcs.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo