Clima, nelle aree a rischio il valore delle case potrebbe dimezzarsi

Le prime anticipazioni sugli stress test della Bce

Le prime anticipazioni sugli stress test della Bce

Pubblicato il 7 February 2022

Un crollo del 45% in un solo anno per il valore degli edifici nelle aree esposte ad alluvioni: è quanto prevedono gli stress test della Bce per le banche, che nei prossimi mesi verranno sottoposte a scenari di rischio che ora riguardano anche il clima.

Cosa c'entra la Bce con il clima

Il rischio climatico è come un domino: parte dall'ambiente e dall'aumento delle temperature globali per abbattersi sul mercato immobiliare, per poi ricadere anche sulle banche (oltre che sulla vita di miliardi di persone). Adesso la Banca centrale europea vuole capire che cosa potrebbe accadere in caso di eventi avversi, sempre più frequenti.

La Bce ha infatti ufficializzato l'avvio di nuovi “stress test” sul sistema bancario. Si tratta di simulazioni che, attraverso la raccolta e l'analisi di dati, ipotizzano come reagirebbero gli istituti nel caso in cui si verificasse uno scenario particolarmente complicato. È un metodo utilizzato da tempo, che però ha una novità importante: per la prima volta, l'esposizione delle banche e la loro capacità di far fronte alle difficoltà verranno analizzate anche in base ai fattori di rischio ambientali, perché è dato ormai per certo che un ritardo nella transizione ecologica e nelle pratiche sostenibili rappresenta un rischio anche finanziario.

I rischi per case e mutui

I test saranno condotti nella prima metà del 2022 e i risultati - su base aggregata - saranno pubblicati a luglio. Tuttavia, Bloomberg ha rivelato alcune anticipazioni.

Gli stress test ipotizzerebbero un crollo del 45% in un solo anno per il valore degli edifici nelle aree esposte ad alluvioni. Per immobili a basso rischio, invece, la Bce ipotizzerebbe un calo del 5%. I rischi fisici di questo tipo dovrebbero essere i più pesanti, ma non i soli: dovranno essere valutati anche l'aumento dei prezzi legati a emissioni elevate e l'impatto dell'efficienza energetica sul mercato delle case e sui mutui.

La svalutazione immobiliare dovuta al clima innescherebbe il domino: il calo del valore toccherebbe in modo diretto i proprietari. Ma non solo. Se gli immobili sono delle banche, il crollo inciderebbe sui loro bilanci, spingendole a politiche di credito sempre più caute, che a loro volta potrebbero rendere più complicato ottenere un mutuo.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Paolo Fiore Giornalista professionista e leccese in trasferta: Bologna, Roma, New York, Milano. Dopo la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, ha scritto per Affaritaliani, MF-Milano Finanza, l'Espresso, Startupitalia e Skytg24.it. Si occupa di economia e innovazione per Agi, FocuSicilia e collabora con il gruppo Rcs.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo