Case “accessibili”: in Italia sono ancora troppo poche

La provincia più virtuosa è quella di Roma

La provincia più virtuosa è quella di Roma

Pubblicato il 4 October 2022

La ricerca di un immobile corrispondente ai propri sogni e ai propri bisogni può essere spesso lunga e faticosa. Oltre a capire a quanto ammonta la propria disponibilità finanziaria, e quindi la necessità o meno di ricorrere a un mutuo prima casa, occorre spesso, di questi tempi, armarsi di pazienza per riuscire a individuare una soluzione “abbordabile” rispetto alle proprie entrate. 

A ciò va aggiunto il fatto che non sempre alla domanda corrisponde un’offerta adeguata: come hanno spesso evidenziato molte indagini condotte dagli addetti ai lavori, il patrimonio immobiliare del nostro Paese è in gran parte datato e quindi carente dal punto di vista, ad esempio, degli standard energetici.

Scarsa diffusione di edifici “accessibili”

Un’indagine condotta da Idealista, portale specializzato nell’intermediazione immobiliare, ha messo in luce un’ulteriore difficoltà, vissuta in prima persona dalle persone con ridotta mobilità: si tratta della scarsa diffusione di edifici “accessibili”. Secondo l’analisi, presentata in occasione della XX edizione del FiabaDay, Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che si è tenuta il 2 ottobre a Roma, solo il 6% degli annunci totali pubblicati sulla sua piattaforma si riferisce a casa prive di barriere architettoniche e quindi accessibili alle persone con ridotta mobilità.

Si tratta in pratica di circa 35.000 case: un dato molto esiguo rispetto alla potenziale richiesta.

Le città più e meno virtuose

Come indicato da Idealista, che ha deciso di inserire sul suo portale anche il filtro di ricerca “casa accessibile”, la provincia di Roma è quella con il maggior numero di immobili privi di barriere architettoniche (4.019), seguita da Milano (3.382) e Padova (1.303).

Per quanto riguarda i principali mercati italiani, oltre a Roma e Milano, che risultano essere tra le province più virtuose, con un’offerta che supera le cinquecento unità, vi sono nell’ordine: Torino (1.047), Venezia (982), Firenze (967), Napoli (764), Genova (621) e Bologna (603). La quantità di case accessibile è minore al sud: Palermo ne ha solo 441, seguita da Bari (432) e Catania (398). Le province meno accessibili risultano essere Enna con solo 20 case, Vibo Valentia (26) e Vercelli (27).

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo