Bonus facciate tra le new entry degli sconti fiscali

29 ottobre 2019

Bonus facciate tra le new entry degli sconti fiscali

Diversi i dettagli ancora da definire

Diversi i dettagli ancora da definire

Chi ha intenzione di intervenire per migliorare la propria casa, oltre a valutare la convenienza di un mutuo ristrutturazione, potrà presto ritrovarsi a dover scegliere anche il bonus fiscale più vantaggioso.

Per far ripartire nel nostro Paese i lavori di manutenzione degli immobili e preservare così un patrimonio edilizio in gran parte datato, l’attuale Governo ha deciso di far rientrare nella Legge di Bilancio per il 2020, già inviata a Bruxelles, un “bonus facciate” pari al 90% delle spese sostenute nel 2020. Tale misura, che riguarderà le case e i condomìni, però, non solo ha ricevuto il via libera “salvo intese” (ed è quindi suscettibile di successivi interventi), ma è anche per il momento solamente abbozzata a grandi linee.

Tutti i dettagli restano ancora da definire con buona pace del contribuente; sono ancora in stand by, infatti, alcune informazioni chiave come l’ammontare del massimale di spesa per cui sarà possibile richiedere l’agevolazione, in quanti anni sarà recuperabile il bonus, se vi saranno o meno particolari requisiti tecnici in termini di isolamento o di prestazioni energetiche, e a quali immobili sarà destinato (anche se per il momento appaiono esclusi gli immobili non a scopo residenziale).

In attesa di saperne di più potrebbe rivelarsi conveniente prendere tempo e valutare anche gli altri bonus già in vigore o in fase di rinnovo in modo tale da scegliere la detrazione più interessante.

Il bonus facciate nel concreto potrebbe, infatti, rivelarsi meno vantaggioso rispetto alla detrazione standard sulle ristrutturazioni (bonus del 50% su una spesa fino a 96mila euro per unità immobiliare), all’ecobonus sui cappotti termici (65% su una spesa fino a 92.308 euro per unità) o rispetto all’ecobonus per interventi “qualificati” effettuati nel condominio (70 o 75% su una spesa totale di 40mila euro moltiplicato per il numero di unità dell’edificio).

Non bisogna dimenticare, inoltre, che è stata annunciata la proroga della detrazione del 50% sulle ristrutturazioni “generiche”. Con il rinnovo al 31 dicembre 2020, questo sconto si avvia verso l’ottava proroga e la stessa situazione potrebbe verificarsi per l’ecobonus sulle singole unità immobiliari che dovrebbe essere rinnovato per altri dodici mesi.

    Scrivi un commento

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Il profilo dell'autore

    Rosaria Barrile Rosaria Barrile, giornalista professionista nata a Milano e laureata in Scienze Politiche, ha iniziato nel 2004 ad occuparsi di prodotti e servizi bancari e assicurativi per conto di un periodico specializzato e da allora non ha mai smesso.

    In passato ha collaborato, tra gli altri, con il settimanale Soldi, la testata on line Etica News e il portale dedicato alle donne alfemminile.com. Ha condotto i servizi esterni della trasmissione Salvadenaro, programma di educazione finanziaria andato in onda sul canale 7Gold. Collabora attualmente con le testate on line Lamiafinanza.it, Lamiafinanza-green.it, Lamiaprevidenza.it, Banca e Mercati, e i mensili Largo Consumo e Bluerating.