Abi: a marzo livelli bassi per i tassi di interesse sulle nuove operazioni

Stabili anche i tassi sui mutui

Stabili anche i tassi sui mutui

Pubblicato il 20 aprile 2020

Secondo il rapporto mensile dell’Abi su economia e mercati finanziari, a marzo 2020 i finanziamenti a famiglie e imprese sono aumentati dell’1,4% rispetto a un anno fa. La stima è stata condotta sulla base dei dati pubblicati da Banca d’Italia, che includono i prestiti cartolarizzati e al netto delle variazioni delle consistenze non connesse con transazioni, come ad esempio variazioni dovute a fluttuazioni del cambio, aggiustamenti di valore o riclassificazioni. Rispetto al dato di febbraio, quando l’aumento è stato dello 0,5%, si è quindi registrata un'accelerazione. Secondo l’Abi, la crescita è riconducibile agli effetti delle diverse moratorie attivate a marzo (dalla stessa Abi, dalle singole banche e dal decreto legge del 17 marzo) e dell’aumento nell’utilizzo delle linee di credito.

Il rapporto ha rilevato che a marzo i tassi sui mutui concessi dalle banche italiane sono rimasti essenzialmente stabili, all’1,4%. Il dato sintetizza l’andamento dei tassi fissi e variabili ed è influenzato anche dalla variazione della composizione fra le erogazioni in base alla tipologia di mutuo. Sul totale dei nuovi mutui erogati l’anno scorso, circa l’80% è stato a tasso fisso, contro l’88,7% registrato a febbraio 2020.

In generale, sia i tassi di interesse sulle nuove erogazioni di finanziamenti che quelli sulle consistenze dei prestiti a famiglie e imprese, si attestano su livelli che l’Abi definisce “particolarmente bassi”. Guardando ai prestiti rivolti alle imprese, si è passati da un tasso medio dell’1,25% di febbraio all’1,22% a marzo. Il minimo è stato toccato a gennaio, con l’1,18%. Il tasso medio ponderato sul totale dei prestiti a famiglie e società non finanziarie si è attestato invece, nel mese di marzo, al 2,46%, mentre a febbraio era pari al 2,47%. Quanto al tasso medio sulle nuove operazioni per l’acquisto di abitazioni, è rimasto stabile all’1,40% mantenendo lo stesso dato di febbraio.

Commenti

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Il profilo dell'autore

Paolo Fiore Giornalista professionista e leccese in trasferta: Bologna, Roma, New York, Milano. Dopo la Scuola di giornalismo Walter Tobagi, ha scritto per Affaritaliani, MF-Milano Finanza, l'Espresso, Startupitalia e Skytg24.it. Si occupa di economia e innovazione per Agi, FocuSicilia e collabora con il gruppo Rcs.

Le ultime news dal mondo mutui

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo