Mondo mutui

In primo piano

Meno i mutui a rata costante

Meno i mutui a rata costante

28 ottobre 2011 Il mutuo a rata costante e durata variabile è sempre un prodotto di finanziamento ipotecario a tasso variabile, che non vede variare l’importo della rata al variare del tasso Euribor a 3 mesi. Per questi finanziamenti, ciò che può contrarsi o allungarsi è la durata...

Autore: Valerio Mingarelli
Attenti allo spread

Attenti allo spread

18 ottobre 2011 - Attenti allo spread. Quello che fino a poco tempo fa era solo un nome inglese dato a qualcosa che ci toccava marginalmente oggi è qualcosa con cui è meglio fare i conti ogni santo giorno. Tenendolo sotto controllo, di giorno e anche di notte...

Autore: Franco Canevesio
La Bce lascia invariati i tassi

La Bce lascia invariati i tassi

11 ottobre 2011 - Il Consiglio direttivo della Bce ha deciso di lasciare i tassi fermi all'1,5% e di lasciare invariato sia il tasso sui depositi (0,75%) che quello marginale (2,25%). All'inizio di luglio aveva rialzato i tassi di 25 punti, innalzando il tasso di riferimento passato dall'1,25% all'1,5%...

Autore: Franco Canevesio
Tutela europea dei mutuatari

Tutela europea dei mutuatari

5 ottobre 2011 - È necessario tutelare maggiormente i consumatori che hanno acceso un prestito o un mutuo casa: questa è la proposta della Commissione Affari economici e monetari di Bruxelles. Allo studio un testo che garantisca più informazioni e più flessibilità contrattuale...

Autore: Franco Canevesio
Aspettando i tagli della BCE

Aspettando i tagli della BCE

30 settembre 2011 - Chi ha un mutuo a tasso variabile aspetta l’annunciato taglio del costo del denaro da parte della Banca Centrale Europea come si fa la danza della pioggia in agricoltura dopo i periodi di siccità. Il motivo? I tassi sono in continua impennata, nel mese di agosto si è arrivati al 3,5% medio...

Autore: Valerio Mingarelli
Piano casa nella Regione Lazio

Piano casa nella Regione Lazio

26 settembre 2011 - Dalla presidenza della Regione Lazio arriva il progetto di stanziamento di 100 milioni di euro per offrire mutui a favore sia delle famiglie più in difficoltà, sia delle piccole imprese...

Autore: Franco Canevesio
Manovra e mutui casa

Manovra e mutui casa

21 settembre 2011 - La manovra finanziaria del Governo rende più dura la vita per chi ha un mutuo casa: anticipata di un anno la riduzione delle detrazioni sui tassi degli interessi passivi...

Autore: Valerio Mingarelli
Surroga più difficile

Surroga più difficile

16 settembre 2011 - Le banche si schierano apertamente contro chi richiede più di una volta la surroga del proprio mutuo, perché poco conveniente per loro...

Autore: Franco Canevesio
Il variabile conviene ancora

Il variabile conviene ancora

13 settembre 2011 - Nonostante i mutui a tasso fisso siano sempre più richiesti da parte degli Italiani, perché ritenuti alla lunga più convenienti, a garantire il risparmio maggiore sono ancora i mutui a tasso variabile...

Autore: Valerio Mingarelli
Agevolazioni giovani coppie

Agevolazioni giovani coppie

1 settembre 2011 - Il Governo lancia l'inziativa "Diritto al Futuro", per supportare le famiglie più in difficoltà...

Autore: Valerio Mingarelli
Prima  73  74  75  76  77  78  79  Ultima

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Le news più popolari

Mutuando

Mutuando: il blog di Mutui.it. Informati sugli ultimi trend del settore e non perdere le guide più utili!

  • Acquisto prima casa under 36, vale il pro quota

    18 Gennaio 2022 - Anche per il 2022 è prevista la possibilità di acquistare la prima casa a condizioni agevolate per i giovani under 36 che abbiano particolari requisiti; ma se si acquista in coppia e solo uno dei due ha meno di 36 anni e un Isee inferiore a 40.000 euro? A rispondere l'Agenzia delle Entrate.

  • Giovani coppie, affitto più leggero

    11 Gennaio 2022 - Per i giovani tra i 20 e i 30 anni che abbiano un contratto di affitto è previsto uno sconto fiscale: grazie alla Legge di Bilancio il periodo in cui è riconosciuto il beneficio è esteso fino a 4 anni, a partire dal momento in cui si stipula il contratto; ecco i requisiti per usufruirne.