Le compravendite di case tentano la fuga

Preferite le abitazioni di taglio dimensionale più grande

Crescono le compravendite immobiliari nell’ultimo trimestre del 2020 facendo registrare 15 mila atti in più.

Si acquistano case con una metratura oltre i 100 mq e l’andamento del mercato immobiliare contiene i cali registrati nei trimestri precedenti che hanno subito gli effetti delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19.

A scattare la fotografia dell’andamento degli immobili nell’ultimo trimestre 2020 è l’Omi (Osservatorio Mercato Immobiliare), l’osservatorio gestito dall’Agenzia del territorio nel suo report.

Il quarto trimestre tenta il recupero

“Nel quarto trimestre 2020” si legge nel report, “per i volumi di compravendita del settore residenziale, continua e si rafforza la tendenza positiva già̀ rilevata nel terzo trimestre, dopo i forti cali registrati nei primi due trimestri.

Sono quasi 15 mila in più le abitazioni scambiate rispetto al quarto trimestre 2019, +8,8% in termini di variazione tendenziale”.

Il recupero evidenziano gli esperti non è circoscritto più ai comuni non capoluogo, ma si estende sia ai capoluoghi (+2,9%) sia ai comuni minori (+11,8%).

Resta indietro il Sud (-0,1%). A fare la parte del leone è il centro che registra la più alta crescita degli scambi (+12,3%).

Si comprano case più grandi

La ripresa degli scambi coinvolge tutti i segmenti, sebbene si verifichi una crescita più ampia per le abitazioni di taglio dimensionale più grande, tra 115 e 145 mq (+10,7%) e oltre 145 mq (+14%); per quest’ultima classe si rileva il picco dei rialzi nell’area del Centro (+19%).

Le abitazioni di taglio più piccolo, fino a 50 mq, di contro, mostrano la crescita più contenuta (+4,1%), con l’area delle Isole, dove si rileva l’unica diminuzione degli scambi (-7,4%).

La voce degli agenti immobiliari

Nel report sono evidenziate le riflessioni dei professionisti delle compravendite immobiliari.

Il 60% delle agenzie immobiliari intervistate ha segnalato una sostanziale stabilità dei prezzi di vendita nel quarto trimestre del 2020, anche se è al 33,7% la quota dei professionisti che comunque ravvisa un calo delle quotazioni.

In risalita anche l’indice delle agenzie che hanno venduto almeno una abitazione nel trimestre ottobre dicembre, si mantiene poco al di sotto dei valori di un anno prima.

La richiesta di case più ampie è confermata anche dal sondaggio condotto, in qaunto aumenta la superficie media degli immobili proposti: il 56,4% ha una metratura compresa fra 80 e 140 mq, mentre per il 37,8% la superficie è inferiore agli 80 mq (51,5 e 44,3%, rispettivamente, nella rilevazione riferita al quarto trimestre del 2019).

Al vertice delle motivazioni di acquisto resta preponderante (46,2%) l’acquisto finalizzato alla prima casa di proprietà, per il 32,9% la motivazione è cambiare abitazione e il 15,8% ricerca casa ai fini di investimento.

La quota di compravendite finanziate con mutuo ipotecario è al 73,8%, riportandosi sui valori dell’estate del 2019. Il rapporto fra l’entità̀ del prestito e il valore dell’immobile resta elevato, al 76,7%.

16 marzo 2021 di

Altre news

Scrivi un commento

Preventivo Mutuo

Calcola un preventivo e scegli il mutuo più adatto a te tra le alternative proposte dalle banche partner di Mutui.it. Bastano 2 minuti!

Ultimi approfondimenti:

Mutuo casa: trova il migliore Fai un preventivo