Mondo mutui

9 dicembre 2016

News - Post Fidel: annunci in aumento

Cuba: boom edilizio dopo la morte di Fidel Castro

Cuba: boom edilizio dopo la morte di Fidel Castro

Sembra proprio che questo sia il momento ottimale per tutti coloro che sono alla ricerca di un investimento immobiliare a Cuba: a seguito infatti della recente morte di Fidel Castro, i cubani credono che tale evento potrà spingere l’interesse di investitori stranieri e locali per l’acquisto di una casa nell’importante isola caraibica.
La circostanza particolare è che non si tratta solamente di una supposizione da parte degli abitanti dell’isola: a seguito della scomparsa del noto rivoluzionario politico gli annunci immobiliari pubblicati sono letteralmente lievitati. Basti pensare che nei successivi tre giorni dopo l’annuncio di questo evento sono state messe in vendita oltre 3.300 abitazioni sul più importante sito di transazioni immobiliari cubano, segnalando una crescita sbalorditiva del ben +61% rispetto a quanto accaduto nello stesso periodo della settimana precedente.
Da sempre il mercato immobiliare cubano è stato contraddistinto da notevoli peculiarità come, giusto per fare un esempio, il fatto che le case qui non vengono comprate a fronte della richiesta di un mutuo prima casa ma coloro che intendono compiere questo grande passo devono affrontare tale tipo di spesa in cash. A livello legale poi solamente i cittadini cubani, regolarmente residenti nel paese, e senza essere possessori di altre proprietà possono acquistare un immobile in loco. 

Sul fronte dei costi è stato messo in luce che, mediamente, per comprare una delle abitazioni messe in vendita in questi ultimi giorni si deve disporre di una cifra inferiore ai 30.000 pesos cubani, somma che comunque è decisamente alta se paragonata agli stipendi medi. Un famoso giornalista locale, Yusnaby Perez, ha spiegato che per compiere un investimento del genere un cittadino cubano deve lavorare circa 263 anni. Certamente la cosa vista così assume i caratteri di un controsenso: centinaia di case a disposizione ma nessuno in grado di comprarle, almeno dal punto di vista economico. Già perché nella quasi totalità dei casi dietro l’acquisto di un immobile nell’isola c’è una famiglia straniera che compra con il nome legale di un cittadino cubano.

    Scrivi un commento

    Il profilo dell'autore

    Francesca Lauritano Francesca Lauritano, dopo una formazione iniziale di stampo umanistico ha deciso di indirizzare i suoi studi nel campo della comunicazione e del marketing attraverso un Master in Comunicazione d’Impresa.

    Un percorso lavorativo variegato e trasversale: da archeologa a community manager, attualmente si sta occupando di ufficio stampa e media relations. Parallelamente sta approfondendo i suoi interessi per ciò che riguarda la comunicazione sul web e sui social.

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!