Mondo mutui

8 luglio 2016

News - Il ritratto del mutuatario

Ecco chi chiede il mutuo in Italia

Ecco chi chiede il mutuo in Italia

Prosegue il trend positivo dei mutui, secondo il bollettino Statistico pubblicato da Banca d’Italia a luglio. Nel  primo trimestre 2016 le famiglie italiane hanno ricevuto mutui, compresi mutui prima casa, per oltre 11 miliardi di euro, con un aumento delle erogazioni del 55%, pari a quasi 4 miliardi di euro in più rispetto allo stesso trimestre del 2015. Partendo da questi dati positivi, l'Ufficio studi del gruppo Tecnocasa ha effettuato un'analisi accurata sulle caratteristiche del mutuatario tipo in due città campione, Milano e Roma.

Più italiani che stranieri. In entrambe le città, sostiene Tecnocasa, sono finanziati in maniera preponderante i cittadini italiani. Sono nostri connazionali quasi l’82% dei mutuatari di Milano e il 93,1% di quelli di Roma. A parte questo, Milano si rivela più multietnica di Roma: i cittadini europei mutuatari nel capoluogo lombardo risultano essere l’8,5%, a fronte del 5,1% della capitale, e gli extra-europei sono il 9,7% a Milano e soltanto l’1,8% a Roma). In totale, Milano registra il forte incremento dei cittadini non italiani, che sono passati dal 9,3% del 2015 al 18,2% di quest'anno.

Richiesta giovane. In tutta Italia, l’età media di chi ha sottoscritto l'anno scorso un mutuo, soprattutto il primo della propria carriera da acquirente, è di 39,2 anni, con un maggior numero di giovani nel Nord Italia che nel Sud e nelle Isole. A Roma, in genere, chi chiede un finanziamento per comprare casa ha 40,1 anni, età superiore alla media, a Milano l'età si abbassa a 37,7 anni. In sostanza, sempre secondo Tecnocasa, la tendenza ad accedere al mutuo in età più giovane si evidenzia maggiormente a Milano, città nella quale il 44,4% dei mutuatari ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni. A Roma, invece, gli under 35 sono un terzo del totale dei mutuatari, mentre la fascia dove è maggiore la concentrazione dei richiedenti è quella compresa tra i 35 e i 44 anni, fascia che, a Milano, costituisce il 34,7% dei mutatari.

Professione certa. Come facilmente ipotizzabile, sia a Milano che a Roma, le banche tendono a finanziare soprattutto soggetti con redditi certi. Nel capoluogo lombardo, i lavoratori a tempo indeterminato sono l’85,9% dei soggetti finanziati, a Roma l'81,7% mentre i pensionati sono il 2,5% a Milano e il 3,9% nella capitale. Chi ha un lavoro flessibile, cioè i liberi professionisti, gli autonomi e i titolari d’azienda, in media viene finanziato per il 9% in entrambe le città, a differenza dei contratti a tempo determinato che sono il 2,2% a Milano e il 3,3% a Roma.

Più fisso che variabile. Tanto a Milano quanto a Roma, il primo tipo di mutuo scelto è a tasso fisso: 48,7% nel capoluogo meneghino, 63,9% nella capitale. La seconda scelta è il mutuo a tasso variabile, che incide per il 29,1% a Milano e per il 25,6% a Roma. Differenze importanti, invece, si notano nei mutui a rata costante, quelli che rappresentano, a Milano, il 21,9% del totale e, a Roma, appena l’8,6% del totale. Per quanto concerne la durata del mutuo, se l'anno scorso , in Italia, la durata media è stata di circa 24 anni e mezzo, i dati di Milano e Roma indicano un lieve scostamento, visto che in entrambi i capoluoghi la durata è risultata superiore ai 25 anni.

Importo medio. L'importo medio dei mutui, compresi i mutui prima casa, erogati in tutta Italia, l'anno scorso è stato di circa 111.200 euro. Fanno eccezione proprio Milano e Roma, dove si è registrato un importo medio superiore alla media nazionale: 123.400 euro è il finanziamento medio a Milano, 132.300 euro quello di Roma. In entrambe le città, sottolinea Tecnocasa, vengono finanziati di più i mutui di medio importo, quelli compresi tra i 100.000 e i 150.000 euro, che sono il 44% a Milano e il 41,5% a Roma. I mutui inferiori ai 100.000 euro, spiega Tecnocasa, vengono erogati di più a Milano, quelli oltre i 150.000 euro a Roma.

    Scrivi un commento

    Il profilo dell'autore

    Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

    All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!

    Le ultime news dal mondo mutui