Mondo mutui

14 dicembre 2016

News - Case, i prezzi salgono

Report di Knight Frank sui prezzi del residenziale nel mondo

Report di Knight Frank sui prezzi del residenziale nel mondo

Prima o poi doveva accadere. I prezzi dell'immobiliare residenziale sono in rialzo un po' in tutto il mondo. È quello che emerge dalla ricerca elaborata da Knight Frank, leader indipendente in Italia nella consulenza immobiliare, che ha sottoposto ai raggi X le quotazioni degli immobili residenziali in 55 paesi del mondo. Un dato che, almeno in Italia, non scalfisce più di tanto né le compravendite né il rialzo nella richiesta di mutui prima casa ma che va tenuto presente a futura memoria per testare il mercato. Secondo la ricerca, il Global house price index, l'indice mondiale dei prezzi delle case, nei dodici mesi chiusi a settembre 2016 è cresciuto del 5,3%, il rialzo più consistente da due anni a oggi. Un aumento realizzato grazie soprattutto al rialzo dei prezzi evidenziato in 44 delle 55 nazioni prese in considerazione. 

Turchia al top. La Turchia, è la prima in classifica per quanto riguarda l'aumento dei valori del suo mercato immobiliare residenziale. Il Paese dove domina il presidente Erdogan, nonostante una situazione politica esplosiva, registra un rialzo dei valori del 13,9%. Dietro la Nuova Zelanda, col 13,5% di aumento dei valori immobiliari, e l'Islanda col 12,9% di aumento. Seguono il Canada (+11,7%) e la Lituania (+10%). Tra l’8% e il 10% di rialzo la classifica annovera l'Austria (sesta, col +9,5%), il Cile (settimo, +9,4%), la Cina (ottavo, +9,3%), Malta (+8,9%), Svezia (+8,7%), Estonia e Germania (entrambe con rialzi dell'8,2%) e la Norvegia, in tredicesima posizione con un +8% di aumento. 

In coda le megalopoli. Le ultime quattro in classifica sono alcune megalopoli globali, tutte che registrano valori immobiliari in calo: si tratta di Singapore (-2% valore tutto sommato positivo perché scongiura i pericolo dello scoppio di una bolla immobiliare), Hong Kong (-5,5%), Taiwan (-8,9%) e Ucraina (-9,9%). 

Italia in basso. Per arrivare a sbirciare l'andamento dei valori immobiliari del mercato italiano nell'ultimo anno, bisogna andare giù in classifica e arrivare al 49esimo posto: in questa posizione c'è il nostro Paese, che vede i suoi valori immobiliari calare dell'1,4%, qualcosa in più del Marocco, 48° con un -1,2% di calo, e qualcosa in meno della Grecia, dove le quotazioni degli immobili nell'ultimo anno sono scese dell'1,5%. 

Usa e Gb resistono. Secondo il report di Knight Frank, negli Stati Uniti, in 24sima posizione con valori in rialzo del 5,5%, non si è verificato il paventato crollo dei prezzi, come qualcuno preconizzava stante l'esito delle elezioni presidenziali. Resiste bene il settore anche in Gran Bretagna, che tiene una salda 24sima poziione con valori in aumento del 5,4% nonostante l'effetto Brexit: in questo caso, a trainare il mercato sono scarsa offerta e bassi tassi d'interesse.
Il surriscaldamento del segmento immobiliare in Cina (+9,3%, spinto dalle grandi città) e a Hong Kong, dove la crescita è ripartita improvvisamente tra giugno e settembre, hanno spinto il governo a cercare di introdurre nuove misure per raffreddare il mercato. 
 

    Scrivi un commento

    Il profilo dell'autore

    Franco Canevesio Franco Canevesio, genovese, è giornalista professionista specializzato in economia e Borsa.

    All'inizio negli anni '90 si è occupato di cronaca su La Repubblica lavorando al contempo come giornalista in alcune televisioni libere liguri. A Milano è stato redattore capo di Italia-iNvest.com, primo sito italiano specializzato in economia. Ha lavorato al sito “Lettera finanziaria” di Giuseppe Turani. Sulla carta stampata ha lavorato con Affari & Finanza ed è stato caporedattore di Finanza e Mercati. Attualmente lavora a MF-Milano Finanza.

    Preventivo mutui

    Fai un preventivo per il tuo mutuo utilizzando il nostro comparatore. Bastano 2 minuti!